Google e Nest: con Dropcam ci sarà un ingresso nel campo della sicurezza domestica?

Google e Nest, l'accoppiata californiana per la domotica del futuro, sembra intenzionata all'acquisto di Dropcam per acquisire la tecnologia per la sicurezza della casa.

I prodotti Dropcam

Pur non concedendo alcun quartiere nella guerra per la tecnologia indossabile, i grandi brand della tecnologia informatica come Google, Microsoft e Apple stanno moltiplicando esponenzialmente gli investimenti nella domotica, uno dei futuri campi di battaglia.

Automazione domestica per Google significa Nest, un’azienda che è stata acquisita con un esborso/investimento record di 3.2 miliardi in gennaio - e Dropcam sembra essere la tappa successiva. Dropcam è una startup che produce videocamere connesse nella nube per conservare i video al sicuro, e tenere d’occhio i propri ambienti domestici e i giardini.

Dropcam non è un brand della sicurezza, non ufficialmente almeno, quindi offre molte meno garanzie di un vero antifurto, ma i tool offerti sono piuttosto utili. Il suo prodotto core è proprio la suddetta telecamera cloud, accessibile da tutto il mondo a patto di avere connettività su Internet. La fotocamera consente di zoomare, di ascoltare e di parlare con l’ambiente locale e di controllare gli ambienti anche durante la notte, grazie alla night vision. Tutto viene controllato tramite smartphone, comprese le notifiche di allarme.

Ad essa si aggiungono anche i Dropcam Tab, sensori di movimento impermeabili da piazzare anche all’esterno.

Apple e Microsoft non sono da meno


Apple nel frattempo sembra impegnata a creare una piattaforma software da usare con iOS per traformare gli iPhone in un vero e proprio telecomando per la domotica. Allo scopo sta già dialogando con alcuni brand per creare delle joint venture.

GUARDA: Apple annuncerà la sua piattaforma di smart home al WWDC 2014?

Molto simile anche l’approccio di Microsoft, che invece di acquisire direttamente aziende terze ha stretto un patto commerciale con Insteon. Da qualche settimana i prodotti Insteon sono infatti in vendita nei Microsoft Store, e Windows Phone 8.1 ha ricevuto un trattamento di favore per quanto riguarda l'integrazione di questi utili apparecchi di automazione casalinga.

LEGGI: Microsoft e Insteon stringono un patto per automatizzare la vostra casa

  • shares
  • Mail