Droni camerieri in un hotel californiano

Cresce il ventaglio d’uso di questi strumenti offerti dalla moderna tecnologia, che alimentano la fantasia degli utilizzatori.

Abbiamo visto come i droni siano usati per girare documentari, per fare dei monitoraggi ambientali, per l’ordine pubblico ed anche per suonare la musica. Ora ci tocca scoprire una nuova destinazione d’uso, nel ricco ventaglio dell’offerta alberghiera di fascia alta, dove ogni tanto spunta qualche novità sorprendente.

Un hotel di lusso della California, precisamente il Casa Madrona Hotel & Spa di Saualito, la cui apertura è molto recente, li ha scelti per un servizio particolare, destinato a lasciare a bocca aperta.

Droni

Gli ospiti delle suite da diecimila dollari a notte del complesso ricettivo, infatti, riceveranno il loro champagne con un piccolo aeromobile a pilotaggio remoto, evitando il disturbo di una terza persona, quando vorranno stare da soli con la propria compagna.

Così potranno ottenere la bottiglia sul tavolo in terrazza, per uscire fuori quando il drone sarà andato via, evitando che qualcuno possa disturbare la loro privacy. Una soluzione inedita per chi cerca una fuga romantica nella pittoresca località a stelle e strisce.

Droni sul campo in mille impieghi

Questo servizio, altamente innovativo, è in grado di lasciare il segno, almeno nella fase contingente, mentre più avanti è probabile che non faccia nessun effetto particolare.

Nel corso degli ultimi mesi si è sentito parlare di diverse modalità di impiego dei droni, usati per gli scopi più disparati, ma non ci era mai successo di imbatterci in un’idea del genere, indubbiamente originale, anche se fastidiosa per chi, come me, non ama la prospettiva di un’invasione di questi aggeggi volanti.


Via | Luxurylaunches.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail