Guarda Tony Hawk usare Hendo Hoverboard, lo skateboard che si solleva da terra (VIDEO)

Il mitico Hoverboard che si solleva da terra ha catturato anche l'attenzione di Tony Hawk

Avrete sicuramente sentito parlare di Hendo Hoverboard, lo skateboard che si solleva 2.5 centimetri da terra e che, al momento, può essere soltanto provato e non più acquistato: come vi abbiam detto a ottobre, infatti, Hendo aveva messo in vendita soltanto dieci pezzi dello skateboard e tutti sono stati fortunatamente acquistati; il progetto può passare alla seconda fase, tra l'altro, perché sono stati raccolti ben 450mila dollari, quelli che la compagnia chiedeva per perfezionare tutto.

Per pubblicizzare il suo prodotto, Hendo ha dimostrato di saper fare anche marketing: nel video che vedete qui sopra, infatti, i più appassionati di skateboarding noteranno che questa volta è stato il celebre Tony Hawk a usarlo; lo sportivo non ha fatto una bellissima figura, ma questo non per colpa sua, bensì per via dello skateboard, che ovviamente non consente di effettuare tutte le acrobazie che Hawk aveva azzardato. Siamo ancora agli inizi ed è normale che una tale tecnologia necessiti di molto altro tempo: intanto, il filmato con Hawk su Hendo Hoverboard è diventato virale nel giro di 24 ore.

Approfondisci: insegna ai tuoi bambini a programmare così

Il progetto è davvero ambizioso, diciamocelo, ed è ovviamente degno di lodi, visto che finora nessuno era arrivato a tanto; peccato che avrà una diffusione circoscritta, visto che al momento pare che ci sarà soltanto una sorta di Hoverpark, una struttura al chiuso che consentirà di usare le tavole su alcuni percorsi: niente di molto diverso - come potete ben notare - dalle strutture dedicate allo skateboarding che tutti conosciamo. Speriamo che Hendo faccia passi da gigante e riesca a portare a termine il progetto nel migliore dei modi.

Aggiornato da MIK (17.00, 18/11/2014)

Hendo hoverboard, lo skateboard che levita (VIDEO)

Aggiornamento (14.33, 22/10/2014): lo skateboard dovrebbe iniziare ad essere commercializzato nel 2015.

L'ultima volta che abbiamo parlato di un hoverboard era stata Google l'azienda protagonista: oggi, invece, il mitico skateboard che si alza da terra porta il nome di Hendo hoverboard e non ha nulla a che fare con il colosso di Mountain View, purtroppo per Eric Schmidt.

A provarlo sono stati quelli di Engadget, che hanno testimoniato il fatto che lo skateboard della startup californiana si alza davvero 2.5 cm da terra: non siamo ancora nei film e sicuramente non parliamo del mitico skateboard che tutti abbiamo sognato di usare almeno una volta nella vita, ma qualche passo in avanti, un gran bel passo, è stato fatto indiscutibilmente.

Come funziona Hendo hoverboard?


hendo hoverboard

Gli ingegneri hanno praticamente creato un campo magnetico con quattro Hover Engine: il motore di tutto è la repulsione magnetica generata da questi quattro motori e le sfide sono ancora tantissime; il team, infatti, sta lavorando soprattutto sul bilanciamento del peso: al momento questo prototipo riesce a sostenere fino a 136 kg, ma l'obiettivo è quello di arrivare a 226. Purtroppo, nessuna indicazione è stata fornita su energia e altre caratteristiche (anche se quello che abbiamo visto basta e avanza).

Vedi i camion che si guidano da soli grazie a Volvo

Al momento, l'hoverboard Hendo è su Kickstarter: i pezzi messi a disposizione sono una decina e per acquistarli dovrete sborsare 10mila dollari, un bel po' per qualsiasi comune mortale. Hendo sta cercando di far soldi anche in altri modi: chiunque, infatti, potrà provare a farsi un giretto sullo skateboard nella Silicon Valley, sborsando la "modica" cifra di 100mila dollari. Al momento, insomma, continuiamo pure a vederlo in video, che è meglio!

Via | Engadget

Aggiornato da MIK (15.00, 21/10/2014)

Anche Google X ha lavorato su un hoverboard

Se non l'avessimo saputo direttamente da un'intervista, avremmo scartato queste novità su Google X in men che non si dica, visto che si parla non tanto di hoverboard quanto di teletrasporto. Le nostre fonti sono Rich DeVaul e Dan Piponi, membri del team che lavora nel laboratorio finanziato da Google, il cui capo è il noto Astro Teller, scienziato da sempre interessato all'intelligenza artificiale.

Quelli di Fast Company sono riusciti a trattare moltissime tematiche, ma sono due quelle che più ci hanno impressionato: la prima riguarda la realizzazione di questo fantomatico hoverboard, una sorta di skate a levitazione magnetica che ricorda un po' i treni ad alta velocità della Cina e del Giappone; questi ultimi, infatti, azzerano l'attrito con le rotaie e riescono a raggiungere circa 600 chilometri all'ora. La stessa cosa, purtroppo, non si verificherà mai con l'hoverboard, visto che quest'ultimo dovrebbe potersi muovere ovunque e non su un binario, e quindi raggiungere una sorta di equilibrio costante tra attrazione e repulsione non è possibile (qualora lo fosse, tra l'altro, dovete anche prendere in considerazione la fattibilità economica di un tale progetto).

E se siete rimasti agli investimenti sulla medicina di Google Lab, quanto segue vi stupirà ancor di più: gli intervistati hanno infatti ammesso di aver lavorato anche sul teletrasporto, purtroppo senza essere riusciti a raggiungere alcun risultato concreto, neanche il minimo; è la fisica, ancora una volta, a mettere i paletti al progetto, perché è impossibile spostare le molecole di una persona da un punto all'altro dello spazio. Stesso fallimento ha fatto registrare il progetto di costruzione di un ascensore spaziale.

Chissà quali saranno le novità firmate Google, dopo tutti questi fallimenti (ammesso che questo sia il nome giusto con cui definirli).

  • shares
  • Mail