Tim Cook tra i leader più importanti al mondo, 33esima posizione per il boss Apple

Fortune ha stilato la classifica dei leader più importanti al mondo: Tim Cook è alla 33esima posizione

La prima posizione della lista dei maggiori leader mondiali stilata da Fortune è occupata da Papa Francesco, che certo lo ha meritato; non ci saremmo mai aspettati, però, che alla 33esima posizione avrebbe fatto la sua comparsa Tim Cook, CEO Apple che ha avuto l'onere e l'onore di sostituire Steve Jobs alla guida di Apple: compare assieme a personalità del calibro di Angela Merkel, Dalai Lama e molti altri ancora, tra i quali spiccano, a dire il vero, anche diversi capi di compagnie tecnologiche (Jeff Bezos di Amazon, per esempio).

“Succedere a Steve Jobs - si legge su Fortune - è probabilmente l’investitura corporate più dura degli ultimi decenni. Nonostante questo, Tim Cook se l’è cavata bene col suo modo di fare. In due anni e mezzo è riuscito a far girare senza problemi la nuova offerta Apple (i display Retina, i nuovi sistemi operativi, iPhone 5), e ora ha portato la salvatrice di Burberry, Angela Ahrendts, a gestire la catena Apple Store. Questo sì che è think different".

I criteri seguiti da Fortune


tim cook

La classifica non è stilata con calcoli matematici, ma sulla base di alcune linee guida che la stessa Fortune ha spiegato e che hanno portato a stilare un elenco con personalità come quelle di Angelina Jolie e Bono degli U2 (premiati per l'impegno nelle campagne di beneficenza). Ecco le parole di Fortune sui criteri seguiti:

"Abbiamo tirato una linea di demarcazione tra i leader e le persone mirabili o potenti, ma che non sono leader multiformi. Gestire semplicemente una grossa organizzazione o rivestire un ruolo di grande influenza non è un un requisito sufficiente per finire in questa lista. Tutti i candidati dovevano essere attualmente in carica; per cui, niente leader in pensione o scomparsi, come ad esempio Nelson Mandela. Abbiamo chiesto a diversi esperti di suggerire candidati, abbiamo messo assieme le loro idee con le altre fornite dai giornalisti di Fortune, e abbiamo sintetizzato le nostre nomine con gli esperti nei rispettivi campi. Poi, abbiamo stilato il nostro giudizio finale partendo dall’assunto che, sebbene la leadership non sia quantificabile, tutti la riconosciamo quando la vediamo".

Tutte parole che sicuramente faranno piacere a Tim Cook

: condividete la sua presenza nella classifica dei leader più importanti al mondo?

Via | Fortune

  • shares
  • Mail