Kodak i4000 Plus Series, scanner per ridurre l'apporto umano

Kodak lancia i nuovi scanner i4000 Plus Series, progettati per applicazioni avanzate di riconoscimento documentale.

Il riconoscimento documentale, per essere rapido ed efficace, richiede hardware e software di adeguato spessore, come quello dei nuovi scanner i4000 Plus Series di Kodak, che aderiscono a un bisogno in costante crescita: quello di automatizzare importanti flussi di lavoro aziendale.

Interventi umani minimi

scanner

Questo impone un processo molto preciso di 'heavy lift' nell’elaborazione delle immagini, riducendo al minimo l'intervento dell'operatore, per migliorare la produttività del lavoro e garantire l’estrazione corretta dei dati dai documenti trattati.

La nuova generazione di scanner firmati Kodak si compone dei modelli i4200 Plus e i4600 Plus. Il primo può eseguire la scansione di 100 pagine al minuto (a 200 e 300 dpi, a colori o a bianco e nero), per un volume giornaliero consigliato di 30.000 pagine.

Ben più importanti i dati, in termini di capacità, dell’i4600 Plus, in grado di elaborare 120 pagine al minuto e fino a 3.5 milioni di pagine al giorno. Entrambi sono equipaggiati con nuove fotocamere a 2 CCD e con elettronica rinnovata.

Processi sofisticati

Svariati algoritmi di apprendimento automatico ed altri sistemi intelligenti sovraintendono al processo di Advanced Document Recognition, che permette al dispositivo di determinare la tipologia del documento e l'area dello stesso dove si trovano le informazioni pertinenti, con miglioramento dell’efficienza funzionale in ambito lavorativo.

Questo si traduce in una ottimizzazione nella gestione dei documenti, il cui esito è una riduzione importante dell’immissione manuale di dati, con riflessi positivi sulla velocità del lavoro e sull'abbattimento dei tempi morti.

Via | Kodakalaris.com

  • shares
  • Mail