Google Project Tango, lo smartphone che mappa gli ambienti

Dal web giungono informazioni fresche su uno dei più recenti progetti di Google, il Project Tango, che vede come oggetto uno smartphone dotato di sensori 3D in grado di fare rilevazioni e generare una mappa della stanza in cui si trova.

Quando si parla di innovazione tecnologica e di futuro nella tecnologia da consumo non è possibile tirare le somme senza prendere in mezzo anche il nome di Google. Assieme a società come Amazon e Apple, la società di Mountain View è sulla breccia dell'onda per quanto riguarda le avveniristiche novità che ci proiettano nel futuro.

I gruppi di ricerca e sviluppo di Big G sono sempre alacremente al lavoro su innumerevoli progetti alcuni dei quali raggiungono l'attenzione del grande pubblico, pensiamo ad esempio a Project Glass e Project Loon.

Il più recente dispositivo in via di sviluppo presso i laboratori di Google da continuità a questa nomenclatura: Project Tango. Sembra quasi un nome uscito da un film e, in effetti, il risultato potrebbe risultare spettacolare.

Project Tango


Google ha parlato ufficialmente per la prima volta di Project Tango qualche settimana fa. Il dispositivo, in stadio avanzato di sviluppo, prende la forma di uno smartphone dotato di sensori 3D, in grado di rilevare la propria posizione all'interno di un ambiente e costruirne una mappa digitale.


“Abbiamo creato il prototipo di un telefono che contiene hardware e software pesantemente personalizzati, creati per consentire al telefono di tracciare i suoi movimenti in 3D e in tempo reale mentre viene tenuto in mano.”

Questa è la spiegazione Johnny Lee, technical program lead di Advanced Technology and Projects (gruppo precedentemente parte di Motorola).

Da Myce ci arrivano nuove informazioni a riguardo. Il telefono disporrà di una fotocamera da 4 megapixel, posta sul retro assieme ad un obbiettovo “occhio di pesce” dotato di un campo visivo di 180 gradi. Assieme a queste faranno parte delle dotazioni anche una depth camera da 320x180@50Hz e una fotocamera frontale con angolo di 120 gradi.

Google ha già reso disponibili i primi 200 prototipi agli sviluppatori esterni che hanno aderito al progetto e sono stati scegli da ATAP.

Via | Slashgear.com


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail