La stampa 3D fa il suo ingresso nel mondo della Formula 1

La stampa 3D vuole diventare presto una nuova frontiera tecnologica, quindi è ovvio che un mondo come quello della Formula 1, che vive d’avanguardia, la incontri.

3df1

Anche la Formula 1 accoglie i vantaggi della stampa 3D, con applicazioni al momento limitate, ma interessanti nell’ottica delle prospettive future.

Nuove opportunità

Se in questa fase l’attenzione di tutti gli appassionati sono concentrate sull’esito del primo appuntamento della stagione agonistica 2014, che ha visto prevalere la Mercedes di Nico Rosberg al termine del Gran Premio d’Australia, andato in scena all’Albert Park di Melbourne, non vi sono dubbi sul fatto che pure le applicazioni tecnologiche guadagnino interesse fra gli appassionati del Circus, che si nutrono non solo di sport ma anche di innovazioni, orientate al presente e al futuro, di cui le monoposto della massima serie del motorsport sono eccellenti laboratori.

In quest’ottica assumono rilievo anche i metodi produttivi, per la capacità di effettuare lavorazioni complesse, con materiali di estrema qualità. Una delle applicazioni più recenti nel dorato universo della Formula 1 è la stampa 3D.

La Caterham segue altri team

Poco tempo fa la Caterham ha dichiarato al Financial Times di aver acquistato due stampanti tridimensionali per la progettazione e la produzione rapida di oltre 800-900 parti al mese dei propri bolidi da corsa. Per comprensibili ragioni di riservatezza non sono comunicati altri dettagli sulle parti plasmate in questo modo, ma si tratta di componenti non eccessivamente grandi.

Ecco le dichiarazioni rilasciate dal responsabile Robert Finley: “Per singoli pezzi con una geometria complessa, questa tecnologia è molto utile. La velocità e l’accuratezza della produzione sono il beneficio chiave. In futuro ci aspettiamo che la stampa 3D ci consenta la produzione di componenti più grandi. Saranno disponibili anche altri materiali e questo dovrebbe significare che potremo realizzare un maggior numero di parti delle attuali vetture”. Il cammino della stampa 3D, prima della Caterham, è stato intrapreso anche da Red Bull, Force India, Williams e Lotus. Di altre squadre non si hanno notizie, ma è molto probabile che abbiano tra le mura della propria factory qualcosa del genere.


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | 3dlab

  • shares
  • Mail