Samsung detiene il 65% del mercato Android, LG al 7%

Tablet e smartphone Samsung rappresentano il 65% del mercato Android

Che Samsung fosse il primo produttore di smartphone al mondo e che detenesse la maggior parte del mercato Android è un fatto risaputo: ne abbiamo parlato più volte, anche sottolineando che Samsung avrebbe potuto essere la padrona del Robottino Verde (all'epoca, infatti, rifiutò superficialmente di finanziare il progetto e fu poi Google ad appropriarsene). Oggi aggiungiamo ulteriori dettagli a quanto già sappiamo, partendo da alcune statistiche rilasciate da DigiTimes.

Il nuovo rapporto parla di un mercato Android in mano ai coreani per il 65% del totale: ciò vuol dire che, su cento device Android, ben 65 sono della compagnia (parliamo, ovviamente, non solo di smartphone ma anche di tablet); seguono LG, HTC, Sony e Motorola con il 7, il 6, il 5 e il 4%, tutte percentuali di gran lunga inferiori alla concorrente numero uno ma che potrebbero diminuire ora che la compagnia pare essere intenzionata a puntare tutto su Tizen (Samsung Galaxy S6, però, monterà ancora Android).

La quota di mercato Samsung


smartphone android

Ma abbiamo anche altri numeri: sappiamo che Android è presente su circa un miliardo di dispositivi, quindi, calcolando il 65%, si arriva a 650 milioni di unità circa, per una quota di mercato davvero incredibile (e relativa non soltanto a smartphone e tablet top gamma, ma anche a dispositivi di fascia bassa, medio-bassa, media e medio-alta: insomma, sapete tutti che Samsung non ha certo avuto problemi, nel corso degli anni, a lanciare telefoni e tavolette di tutti i livelli).

I prossimi anni porteranno con sé molte sorprese: dite che la quota di Samsung continuerà ad essere la stessa?

Via | Sam Mobile

  • shares
  • Mail