Kinect potrebbe rendere più efficace l'home automation

Le potenzialità di Kinect sembrano infinite; si era già parlato del dispositivo di Microsoft in relazione con l' home automation nei mesi scorsi, ed è interessante ora osservare il risultato di un sistema domotico fai-da-te realizzato proprio utilizzando i sensori di Kinect.

In pratica, grazie all'applicazione Libfreenect, Kinect individua la posizione di una persona all'interno di una stanza e in base a un semplice set di regole, il dispositivo comunica al sistema domotico quali azioni intraprendere proprio in base alle posizioni individuate.

Così appena si entra nell'appartamento o in una stanza si accendono le luci, che si spengono appena si esce; se ci si avvicina alla scrivania, vengono spente le altre luci e si lasciano accese solo quelle nei dintorni; se ci si siede a guardare un film, si spengono le luci e si accende solo il televisore o il videoproiettore; l'elenco delle possibilità è infinito.

La sensazione differente che Kinect (o qualcosa di simile) potrebbe regalare rispetto ai normali sistemi domotici, è quella di trasformare lo spazio secondo le proprie esigenze, ma senza intraprendere alcuna azione, come se fosse il pensiero a operare i cambiamenti necessari negli ambienti domestici: insomma, una vera e propria automazione, che oltre a stupire, permetterebbe anche di risparmiare efficacemente molta energia in casa. Salvo poi cominciare a pensare che il controllo sulle nostre azioni domestiche sia lasciato completamente in balia dei dispositivi tecnologici...

[Via Nitrogen's posterous]

  • shares
  • Mail