Google Glass vietati in un altro bar di San Francisco: "Clienti preoccupati per i filmati"

Ancora divieti per i Google Glass a San Francisco: gli occhiali di Mountain View sono stati banditi da un bar

Ancora una volta, i Google Glass sono stati banditi da un locale di San Francisco, e il motivo è sempre lo stesso: gli occhiali non piacciono ai clienti perché metterebbero a rischio la loro privacy (il condizionale, in realtà, non serve, perché è un dato di fatto che i nuovi device di Mountain View non tutelino non solo la riservatezza di chi li utilizza - per motivi pubblicitari -, ma anche quella di chi non li indossa).

Tempo fa era successo in un noto pub della città; David Meinert, proprietario del locale, aveva le idee chiarissime a tal proposito:

“Un conto è tirare fuori una fotocamera per catturare un attimo, la gente ti vede farlo, hanno la possibilità di tirarsi indietro se vogliono. Con Glass la gente non ha la possibilità di farlo. Vogliamo che i nostri clienti si sentano a loro agio, non come se fossero sorvegliati”.

Poi è successo al cinema

, dove alcuni agenti avevano giustamente impedito a un cliente (che però aveva i Glass spenti) di continuare a restare in sala, poiché preoccupati per eventuali registrazioni del film che stava vedendo.

Ancora problemi di privacy per i Google Glass


google glass foto
Oggi i Google Glass tornano a far discutere sempre per la privacy

: in un noto bar di San Francisco, infatti, i proprietari hanno affisso un cartello con scritto chiaramente "i nostri clienti hanno espresso le loro preoccupazioni riguardo la funzione che permette di registrare filmati". L'immagine è quella che vedete qui sopra e ancora non è venuta alcuna risposta da Google (anche se il futuro degli occhiali, purtroppo, è tutto fuorché assicurato).

Via | San Francisco CBS Local

  • shares
  • Mail