Samsung Galaxy Note 4, specifiche tecniche e caratteristiche: le colorazioni saranno quelle di Galaxy S5

Samsung Galaxy note 4 avrà gli stessi colori di Samsung Galaxy S5: ecco tutti i rumor sul phablet

Non abbiamo ancora alcuna informazione su Samsung Galaxy Note 4 e difficilmente l'avremo in futuro, visto che le ultime varianti di Samsung Galaxy Note 3 sono state lanciate solo all'inizio dell'anno; pian piano, però, stiamo riuscendo a mettere assieme tutti i pezzi del puzzle e a proporvi indizi che non siano soltanto dei rumor presi a caso ma indiscrezioni verosimili e organiche.

Oggi, per esempio, sappiamo qualcosa in più sulle colorazioni del phablet: secondo evleaks, che certo non è una fonte inattendibile, l'ibrido fra tablet e smartphone dovrebbe essere lanciato con gli stessi colori di Samsung Galaxy S5: ciò vuol dire che non mancherà la variante Gold e questo a dimostrazione di quanto la tinta sia richiesta (diversi mesi fa, per esempio, Apple ebbe un grandissimo successo in India e non solo con il suo iPhone 5S dorato).

Le probabili feature di Samsung Galaxy Note 4


Le indiscrezioni su Samsung Galaxy Note 4 che seguono - ci preme ribadirlo - potrebbero essere confermate ma anche smentite. I rumor sono stati messi in rete nel mese di maggio e riguardavano soprattutto il software, pur non mancando di aggiornarci con diverse novità inambito hardware. Veniamo al dunque, non senza segnalarvi prima le indiscrezioni sul display del nostro dispositivo:


  • La funzione Swipe to Launch dovrebbe permette di lanciare diverse attività a schermo spento, un po' come succede già con HTC One M8;

  • Dovrebbe essere presente anche il lettore d'impronte digitali, migliorato di gran lunga grazie all'app Smart Fingerprint;

  • Si parla anche della modalità Aqua Capture, che consentirà di scattare foto sott'acqua e girare video mentre si è immersi: la resistenza all'acqua, dunque, dovrebbe essere persino maggiore di quella garantita da Samsung Galaxy S5;

  • Diversi aggiornamenti riguarderanno la S Pen, soprattutto in ambito multitasking.


S-Pen solo su Samsung Galaxy Note 4?


s-pen-samsung-galaxy-s4-620x312

Sulla S-Pen, però, abbiamo ancora altro da dirvi, visto che indiscrezioni sul suo conto sono trapelate sin dal mese di febbraio 2014; indiscrezioni che ovviamente ci piacciono parecchio, perché ci fanno pensare a un phablet tutt'altro che scadente e poco innovativo (almeno in rispetto alla solita offerta Samsung): i rumor vogliono, pensate, che il pennino avrà altoparlante e microfono incorporati per un'esperienza utente molto più semplice, completa e, perché no, divertente.

Parlavamo di indiscrezioni ma non è esatto: certo, Samsung non ha confermato nulla, però che abbia presentato il brevetto che vedete qui sopra è indiscutibile. Nell'immagine si vede proprio che la S-Pen non solo potrebbe avere altoparlante e microfono integrati ma potrebbe anche essere utilizzato come sostituto di un auricolare: l'ipotesi è che venga posizionato nella tasca della camicia o della giacca, per poi essere usato, al momento più opportuno, dal possessore del phablet.

Scopri queste cuffie auricolari con autonomia pari a tre ore

Si tratta, ovviamente, soltanto di ipotesi: potrebbe trattarsi o di una tecnologia che verrà implementata con altri dispositivi (e non solo con il Note) o di una novità che Samsung ha brevettato per ampliare i propri brevetti senza pensare, almeno per il momento, alla possibilità di installarla su smartphone o tablet. Insomma, potrebbe essere tutto e il contrario di tutto, soprattutto in un mercato tecnologico che è in continua evoluzione.

Intanto, sappiamo che Samsung avrebbe provato queste nuove funzioni usando Android 4.4.3 KitKat su Samsung Galaxy S5 al fine di verificare se possano andar bene o meno per il phablet, che ricordiamo ha l'onere e l'onore di rappresentare una linea di grande successo, quale è la Note.

Samsung Galaxy Note 4, le aspettative


A noi interessa sottolineare, però, che, pur essendo parecchie le aspettative, non pensiamo che il phablet sarà poi così tanto diverso dal suo predecessore: certo, ci saranno quei miglioramenti tecnici impossibili da non proporre con un nuovo top gamma; ma tutto si fermerà lì: sapete bene che Samsung Galaxy Note 3 ha anticipato di parecchio la concorrenza con la sua scheda tecnica e che, non essendo possibile il passaggio a 64 bit e quindi andare oltre un Samsung Exynos 5433, i cambiamenti saranno relativi.

Non mancheremo di aggiornarvi fino all'IFA di Berlino 2014.

Via | evleaks | Sam Mobile | GSM Arena

  • shares
  • Mail