Lenti a contatto smart per Google, oggi riconosciuta la paternità all'azienda

Google si butta sulla medicina e sperimenta lenti a contatto smart: oggi riconosciuta la paternità del brevetto dall'USPTO

lenti a contatto smart google

25/03/2015, ore 19.00

Le lenti a contatto smart di Google, quelle che prima erano delle semplici lenti a contatto wireless, sono diventate realtà: non che prima fossero soltanto delle voci di corridoio, quelle sulla loro esistenza; ma oggi abbiamo saputo che l'USPTO 'United States Patent and Trademark Office' ha riconosciuto all'azienda di Mountain View la paternità del brevetto che descrive la tecnologia in questione: ciò vuol dire, dunque, che le lenti a contatto smart di Google potrebbero arrivare presto sul mercato ("presto" si fa per dire, visto che l'approvazione di un brevetto non vuol dire certo la commercializzazione del prodotto a cui fa riferimento). Ma cerchiamo di fare il punto su questa nuova tecnologia.

Nelle pagine di questa documentazione sulle lenti a contatto smart si legge che le lenti avranno un sensore all'interno di uno degli strati delle lenti: questo sensore sarà collegato a un chip posizionato in un altro strato, e proprio grazie a questo chip riuscirà a funzionare. Le lenti si tengono grazie a un involucro polimerico, sul quale, però, si sa ancora poco. Sicura, invece, è la possibilità che tale dispositivo possa consentire la correzione dell'astigmatismo e di altri difetti dell'occhio: così come il braccialetto studiato contro il cancro e il tablet realizzato per combattere l'ebola, anche queste lenti, insomma, hanno un fine che non ha nulla a che vedere con l'intrattenimento.

Non sappiamo ancora molto sulle nuove tecnologie messe a punto da Google, né è ancora chiaro se siamo in presenza delle stesse lenti wireless di cui si parlava tempo fa (e sulle quali trovate i dettagli nell'articolo che segue, risalente al 14 gennaio 2014). Pare di sì, e pare proprio che Google abbia intenzioni serie: staremo a vedere come si evolverà questa tecnologia e se si rivelerà davvero utile come sempre. Ovviamente, vi aggiorneremo.

Via | Uspto.gov

- Mik -

Google X al lavoro, lenti a contatto wireless in arrivo?


foto google x

Qualcuno fermi Google, perché qui si corre il rischio che con Google X conquisti il mondo intero: dopo aver fatto il suo ingresso nel mondo degli smartphone e aver potenziato tutti i suoi servizi, la società avrebbe iniziato a sperimentare in ambito medico; e se pensate che stiamo scherzando o che si tratti di una bufala, vi sbagliate di grosso: la società di Larry Page è davvero al lavoro su tecnologie che possano rivoluzionare la vita umana.

Al momento, purtroppo, non abbiamo molti dettagli sui piani dell'azienda, ma il debutto nella medicina moderna - qualcuno lo avrà senz'altro immaginato - non giunge inaspettato, visto che va fatto risalire ai Google Glass: con queste tecnologie, infatti, sono state effettuate operazioni negli ospedali e uno dei "problemi" di Google è proprio quello di portare gli occhiali intelligenti fuori dalle sale operatorie, a testimonianza del fatto che è lì che stanno avendo maggiore successo.

Ma il lavoro di Google Lab X sembra essere destinato ad andare oltre, perché Larry Page ha intenzione di sperimentare parecchio nell'ambito di tecnologie legate alla vista e al cuore: tra le prime invenzioni, sarebbero in via di sviluppo - ripetiamo che si tratta di indiscrezioni - la lente a contatto wireless, una sorta di evoluzione della tecnologia Glass, e qualche altra tecnologia di cui i membri di Google X e la FDA (Food and Drug Administration) - stando sempre a quanto ha rivelato la fonte - non hanno ancora parlato.

Cosa vi aspettate dal colosso di Mountain View?

Via | The Verge

  • shares
  • Mail