Adam, il primo "personal robot" italiano arriva al CES 2014

Abbiamo notato tra gli stand del CES 2014 questo piccolo assistente domestico, che pare uscito da un libro di fantascienza! Si chiama Adam ed è tutto italiano, un parto di Hands, una società giovane e intraprendente.

Adam è una sorta di interfaccia smart per la domotica, integrato in un piedistallo di policarbonato bianco e dal design severo ed elegante. Lo si potrebbe definire una sorta di "personal robot", un "Siri per la casa".

Il suo scopo è quello di rendere la vita domestica o di un ufficio o ambiente comune più comoda e confortevole, controllando dalla sua interfaccia l’automazione domestica, come il riscaldamento, l’illuminazione e gli elettrodomestici. Allo stesso tempo è anche possibile accedere in remoto a Adam dall’esterno, osservando il mondo circostante dalle sue videocamere. Queste ultime consentono anche di fare videoconferenze e scattare foto, e il display può comandare nuove app e controllare i contenuti multimediali.

In definitiva ci pare di percepire che Adam altro non sia che un tablet con una forma da leggio e una serie di feature dedicate all’integrazione con la domotica, e condivide con i device mobile la capacità di espandere il proprio ecosistema di app, ma allo stesso tempo la sua installazione all’interno della casa dovrebbe essere priva di difficoltà - come si conviene per un sistema domestico, in cui non è sensato prevedere che l’utente finale sia uno smanettone.

Un’idea interessante, che non manca di possibilità di sviluppo future. Le sue chance di sfondare risiedono nella capacità di networking con altre aziende da parte degli sviluppatori e in una espansione delle feature continua.

  • shares
  • Mail