Garmin Dash Cam, la nuova telecamera per il cruscotto dell'auto presentata al CES

Garmin presenta la soluzione più comoda per viaggiare sicuri di avere un testimone: la sua telecamera da fissare al parabrezza Garmin Dash Cam.

Abbiamo visto ieri i navigatori economici Essence, il nuovo HUD+ e il braccialetto fitness VivoFit che Garmin ha portato a Las Vegas ma è già pronta a lanciare sul mercato. Oggi è il turno di un altro accessorio particolare, che tuttavia non abbandona il mondo dell’automotive in cui il brand è particolarmente ben conosciuto.

La Garmin Dash Cam è una telecamerina pensata apposta per vivere sul cruscotto. Un apparecchio ad alta definizione, si appiccica al parabrezza e da lì funziona in modo completamente automatico. Quando si accende il motore inizia a registrare, quando si spenge, si spegne anche la Dash Cam. C’è anche un sensore di movimento che rivela i G, quindi registra una frenata brusca o una collisione e salva con attenzione particolare questi incidenti, preservandoli dalla sovrascrittura.

Il GPS è integrato nel modello superiore, ma è possibile acquistare una Dash Cam che ne è priva. Tutti i filmati sono registrati su una microSD. Quella inclusa ha solo 4GB, ma onestamente è meglio investire in un’unità più grande, e siccome 32GB è il massimo è proprio la taglia alla quale puntare. Le registrazioni sono a ciclo continuo, e salvo i momenti classificati come “situazioni a rischio” la Dash Cam registra sopra ai contenuti più vecchi.

La videocamera è completa di un piccolo display 2.3” per controllare i filmati… Ma anche per installarla stando sicuri di dove è puntato il suo obiettivo.

Ci sono paesi in cui quasi tutti hanno qualche soluzione simile nelle loro auto. Perché non approfittare di una tecnologia che può risultare molto comoda a far valere i propri diritti?

  • shares
  • Mail