LG presenta una TV 77" OLED Ultra HD con schermo flessibile al CES 2014

Può essere curva, può essere flat: lo decidete voi. Questo è certamente il futuro della televisione tecnologica

LG viene spesso descritta come “eterna rivale” di Samsung, anche perché le due corporation sono entrambe coreane e dirette concorrenti. Nella percezione del pubblico, tuttavia, pare che sia sempre Samsung ad averla vinta. Beh, non oggi: LG stravince dal punto di vista tecnologico al CES 2014, presentando il suo prototipo di TV 77" OLED Ultra HD con schermo flessibile.

Potete stare sicuri che chiunque abbia visto dal vivo questo impressionante bestione tecnologico ne è rimasto stupito, se non completamente perplesso. Ci sono altre TV curve attorno, e anche Samsung e altri brand ne vendono, sia ben chiaro... Però nessuno è riuscito a fare uno schermo OLED di 77 pollici fino ad oggi, né è capace di cambiarne la forma a seconda dei desideri dell’utente, passando da concavo a piatto.

Ma perché modificare la forma del vostro display? Se volete vedere un bel film o un telefilm in alta definizione, allora lo schermo curvo consente di essere avvolti e di rimanere equidistante dai bordi del larghissimo schermo. Se invece quello che volete vedere è una partita di calcio o le mani di un cuoco in un normale programma televisivo, allora il caro “vecchio” schermo piatto fa decisamente al caso vostro.

Il nuovo che avanza


La tecnologia per creare OLED di queste dimensioni è il frutto di anni e anni di ricerca, e nessuno al mondo - a quanto pare - può vantare una maniera di piegare senza difficoltà una simile superficie. Ovviamente si tratta di un televisore 4K, una tecnologia che può davvero fornire il tipo di colore vibrante, con un contrasto irraggiungibile, che serve al mondo dell’altissima definizione. Neri bui come la notte, colori vividi (rossi e verdi in particolare), una grande profondità - I normali schermi LED sono molto meno performanti, e per una volta anche un non addetto ai lavori si accorge della differenza se li mette a confronto uno accanto all’altro.

La nostra foto non può rendere giustizia a quello che è un miracolo della tecnologia e il futuro dei display. Che poi non tutti desiderino o sappiano di volere qualcosa del genere, è un altro discorso. Ci vorranno comunque anni affinché il prezzo sia abbordabile da un normale essere umano.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: