Epson e i proiettori di nuova generazione: R4000 per film e TW450 per i videogiochi

Epson EH-R4000 ed EH-R2000

Il settore dell'Home Cinema sta sempre più prendendo piede e gli appassionati si diffondono a macchia d'olio. Portare l'esperienza del cinema a casa non è facile ma la tecnologia viene in aiuto a chi vuole trasformare il salotto in una sala del cinema o, a quei fortunati, che dedicano a questo hobby un'intera stanza della casa.

Le TV sempre più grandi e tecnologiche (ora anche in 3D) sono una buona soluzione ma, se proprio si vuole seguire alla lettera la costruzione di un cinema in casa, la vera soluzione è quella dei proiettori.

I vantaggi sono molti: scarso ingombro fisico, schermi giganti e maggiore facilità di trasporto. Per dirvene una, il Capodanno 2009/2010 l'ho festeggiato a casa di un amico in montagna portandomi dietro il proiettore e trasformando il soggiorno (dove il massimo delle possibilità di intrattenimento erano rappresentata da una piccola TV CRT) in un mini cinema dove vedere film e giocare con l'Xbox con gli amici.

Tra i proiettori che abbiamo potuto provare dal vivo c'è il top di gamma Epson che racchiude tutte le novità tecnologiche dell'azienda. Sicuramente vi ricorderete dell'EH-R4000, visto in questo articolo sul sistema 3D LCD Reflective.

Rimandandovi all'articolo in questione per le caratteristiche tecniche, quale video è più indicato per mettere alla frusta questo modello e scoprire così se mantiene le promesse? Il contrasto è davvero così superiore ai concorrenti? E i neri sono finalmente dei neri intensi che ben si miscelano con bianchi brillanti e colori realistici?

La risposta è si e la dimostrazione è stata la visione de "Il Cavaliere Oscuro". Le atmosfere buie di Batman hanno fatto da ottimo banco di prova per questo modello e il fatto che personalmente ho visto il film su diverse TV e su qualche altro proiettore (si, sono drogato di Batman) è stata una utile coincidenza per poter effettuare dei paragoni.

Effettivamente già dalle prime scene il film gira sull'R4000 mostrandoci una qualità superiore a altri modelli sia di TV che di proiettori. Specie contro le TV, la sfida era quella di ottenere ottimi risultati con l'alta definizione su una superificie dello schermo di gran lunga maggiore. Beh, dopo la visione vi assicuro che non rimpiangerete il vostro LED da 32/42/52 pollici e, mantenendo una qualità d'immagine al top, la visione guadagna in atmosfera e coinvolgimento.

L'immagine proiettata ci ha mostra neri carichi che, nonostante non raggiungano il livello di un plasma top di gamma, nel settore dei proiettori sono sicuramente una grande miglioria. Il contrasto è superiore al passato e la resa dei colori (figlia della tecnologia 3LCD proprietaria di Epson) è ottima.

Messo alla prova con qualche scena veloce, l'R4000 si è comportato più che bene, mantenendo una nitidezza nelle scene veloci in grado di farci distinguere tutti i particolari dell'immagine. Andando a spulciare le caratteristiche tecniche, però, dove l'R4000 non brilla è nella luminosità, dichiarata di 1.200 lumen. Questo, nell'ambiente da noi provato, non ha portato a alcun difetto e ci ha assicurato una visione ottimale (la stanza, però, era buia). Viste alcune esperienze nel passato con luminosità simili, però, il dubbio sulle prestazioni con luce media/intensa rimane e dovrà essere sciolto con una nuova prova in queste condizioni.

Per chi vuole organizzarsi la propria stanza dedicata all'home entertainment (sia per i film che per i videogiochi), è utile il sistema che integra tramite HDMI il controllo dei dispositivi connessi con il telecomando incluso in dotazione.


Passando ai videogiochi, il prodotto loro dedicato è l'Epson TW450, caratterizzato da un prezzo di circa un decimo dei 5.500/6.000 euro previsti per l'R4000 e con prestazioni sicuramente ridimensionate. Anche in questo caso il test per questo modello è stato appropriato: il gioco di auto con cui provarlo, infatti, ha messo alla prova fluidità nelle scene veloci, colori e tempo di risposta.

Piccolo e compatto così da poterlo installare anche in camera, questo modello è dotato di HDMI, Composito e VGA per collegare una console o un PC (manca il componente però) e dell'ingresso USB per leggere e visualizzare file, foto e film senza necessità di altri device, un media player integrato in pratica.

La luminosità di 2.500 Lumen lo rende performante anche con la luce (l'abbiamo provato con la luce elettrica accesa) e il contrasto di 3.000:1 non è certo al massimo delle performance ma garantisce una visione discreta dei film più scuri.

Purtroppo il TW450 ci costringe a accontentarci di una risoluzione HD-Ready di 1280x720 che è si dimensionata con il prezzo ma che, se fosse stata Full HD, avrebbe aumentato esponenzialmente il rapporto qualità/prezzo rendendolo un acquisto obbligatorio!

Nonostante questo con sorgenti in alta definizione le immagini sono comunque nitide e dettagliate e con le scene veloci del gioco si è comportato molto bene, facendoci quasi dimenticare che si trattava di un HD-Ready.

In conclusione entrambi i modelli sono sicuramente ottimi per il loro settore. Certo, prima di emettere un giudizio definitivo bisognerebbe provarli con un ventaglio di situazioni e sorgenti più ampio di quelle proposteci ma si può tranquillamente affermare che la stoffa c'è tutta!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: