Hotel svedese: lo smartphone rimpiazza la chiave

Pensate a quanto potrebbbe essere comodo viaggiare per il mondo con niente altro che il proprio smartphone in tasca: questo pare essere il risultato che alcune strutture turistiche ricercano. Il Clarion Hotel di Stoccolma sta pilotando un nuovo programma che consente agli ospiti di effettuare il check-in, aprire la porta della propria camera ed effettuare il pagamento conclusivo utilizzando il cellulare. Questa novità consente di evitare la classica registrazione alla reception, sfruttando i sensori near field communication (NFC) posti sulle porte dell'hotel per aprirle semplicemente avvicinando il cellulare. Una sequenza di segnali magnetici molto rapidi fa un modo che il telefono dica ai sensori chi siamo, il tutto in meno di un decimo di secondo. Quello che potete vedere nel video è la dimostrazione di ciò che vi dico: le chiavi non sono altro che una stringa di materiale di accesso allegata al telefono.

Una tecnologia simile è già stata utilizzata per aprire le automobili con il proprio cellulare e si fanno sempre nuovi passi avanti per utilizzare gli smartphone come strumenti unici per effettuare transazioni finanziarie, pagando tramite apposite applicazioni. Per sfruttare a pieno questo tipo di trend, quindi la tecnologia NFC, l'hardware degli smartphone dovrà essere di ultima generazione. L'NFC richiede infatti che vi sia nel telefono un sistema speciale di risonanza del segnale magnetico e al momento pochi terminali ne sono provvisti (gli unici al momento sono di Samsung e Nokia), ma a breve anche Android adotterà questo tipo di tecnologia. Non sappiamo invece quando Apple la integrerà nell'iPhone, ma probabilmente dovremo attendere il nuovo modello prima di saperne qualcosa. Resta anche da vedere quale sarà la risposta del pubblico a questa novità: nel caso in cui non dovesse interessare, lo sviluppo potrebbe subire una battuta d'arresto. È certo che sostituire il classico ingombrante mazzo di chiavi con un'unica applicazione sul cellulare è certamente affascinante, ma non privo di possibili controindicazioni.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: