Samsung ha speso 14 miliardi in marketing e pubblicità nel 2013

Grandi spese per Samsung in ambito marketing

foto samsung Sappiamo tutti che un prodotto, che sia Samsung Apple Amazon o chi più ne ha più ne metta, ha bisogno di essere pubblicizzato per essere acquistato in massa: abbiamo assistito più volte - non facciamo nomi perché sapete benissimo a quali smartphone e tablet ci stiamo riferento - al successo di dispositivi che non avevano nessuna caratteristica tale da giustificare le cifre enormi a cui sono stati venduti, ma una campagna di marketing azzeccatissima, ovviamente, ne ha diffuso il prestigio e instaurato, in un certo senso, la cultura.

Questo lo ha fatto Samsung, che - secondo Reuters - avrebbe destinato ben quattordici miliardi di dollari al settore marketing e pubblicità, proprio per raggiungere l'obiettivo a cui abbiamo fatto riferimento: imporsi con grande prestigio, supportata da prodotti tutt'altro che di bassa qualità (anche se - aggiungiamo noi - non sempre mozzafiato, e lo stesso potremmo dire anche di Apple e di iPhone 5S): si tratta di una cifra esorbitante, se considerate che supera il prodotto interno lordo dell'Irlanda e che con una cifra più bassa alcune aziende ne hanno acquisito delle altre.

J. K. Shin, CEO di Samsung Mobile, è convinto di aver fatto la scelta giusta e ad oggi si dice interessato a fare di più per rendere Samsung un portento in molti altri settori, quelli in cui, ovviamente, è ancora carente; Benedict Evans, consulente per media e tecnologia, ha affermato, da parte sua, che

"Il brand Galaxy ha guadagnato credibilità, e il marchio Samsung è ora più forte di Android o di qualunque altro produttore OEM, eccetto Apple. Il problema è che Samsung ha dato di sé l’immagine di un brand affidabile, ma non di un prodotto di qualità top o distinto, e quindi dà il suo meglio quando non si trova in competizione diretta con Apple".

Staremo a vedere quali saranno le prossime mosse dell'azienda.

Via | Finance.yahoo

  • shares
  • Mail