Samsung perde la causa, risarcimento pari a 290 milioni di dollari

Samsung ha perso: il giudice ha dato ragione ad Apple, che riceverà 290 milioni di dollari come risarcimento

foto samsung apple La guerra tra Apple e Samsung continuerà, questo è ovvio, ma oggi siamo qui a dirvi che una delle tante battaglie è giunta al termine: i giudici hanno finalmente deciso, infatti, che l'azienda coreana dovrà risarcire con 290 milioni di dollari l'acerrima rivale, quantificando un danno che è di gran lunga maggiore rispetto a quello che avevano individuato i legali (recentemente, infatti, era balzato agli onori della cronaca che gli avvocati di Samsung avessero chiesto solo 52 milioni di dollari per il risarcimento).

L'accusa - come ben sapete - è quella di aver copiato iPhone e non pochi brevetti del colosso di Cupertino: Apple aveva chiesto circa 379 milioni di dollari; Samsung, invece, oltre trecentomilioni in meno, pur essendo consapevole che questi brevetti fossero stati effettivamente copiati e che il primo Galaxy fosse tutto fuorché un prodotto originale.

"Per Apple - questa, l'affermazione di un rappresentante della società di Cupertino ad AllThingsD, in merito alla vicenda - questo caso va oltre i brevetti ed il denaro: si tratta dell'innovazione e del duro lavoro che c'è dietro la creazione di prodotti che sono amati dalla gente; è impossibile dargli un valore, siamo comunque grati ai giudici per aver dimostrato a Samsung che la copia ha un costo".

Per quanto Apple non sia proprio la nostra compagnia preferita - soprattutto per il rapporto qualità/prezzo dei suoi prodotti -, questa volta non le si può dir niente: voi avevate pensato a una sorte diversa per il colosso della Corea del Sud?

  • shares
  • Mail