Spese pazze in autogrill

Gli autogrill sono macchine infernali per chi (non) vuole spendere. Devi fare un specie di labirinto di Shining per uscire che alla fine qualcosa comperi. Anche e specialmente cazzate. Ma di peggio è successo ad una giovane avvocatessa che, in preda ad un attacco di acquisto compulsivo, ha speso ben 4.000 euro in un autogrill vicino ad Anagni. Prima ha usato i contanti e poi la carta di credito. Ma ad un certo punto i dipendenti hanno chiamato la polizia stradale che ha portato la donna in ospedale. Qui i genitori hanno confermato: la figlia «soffre di turbe maniacali e quando ha le crisi dà fondo a tutti i suoi averi».

Chissà se conosce GadgetBlog....

[via Corriere.it]

  • shares
  • Mail