A Mosca con 30 squat si va gratis in metropolitana

Mosca, abbiamo tre mesi tra noi e le Olimpiadi Invernali. Nonostante tutte le polemiche generate dalle leggi discriminatorie contro l’omosessualità in Russia che hanno coinvolto anche il mondo dei Giochi, abbiamo qualcosa di positivo da raccontare sulla fredda metropoli: per promuovere uno stile di vita salutare e sollevare l’entusiasmo generale per la kermesse olimpica, è diventato possibile andare gratis in metropolitana se si è abbastanza intraprendenti da esibirsi in 30 squat di fila.

A giudicare le performance atletiche dei futuri passeggeri c’è una macchina speciale, che conta il numero di squat e che è piazzata accanto alla normale biglietteria. Per usarla è sufficiente posizionarsi sullo spazio indicato al suolo e partire. Trenta squat non sono una grande sfida per chi ha una forma fisica “umana”, e devo dire che da quanto ho potuto vedere, la macchina è decisamente più amichevole della maggior parte dei preparatori atletici.

Diciamolo pure: conta come squat dei movimenti che non sono proprio eleganti (chiaro, non tutti sono come la bella atleta bionda del video!). Il numero di 30 squat non è casuale, comunque, perché una corsa in metropolitana a Mosca costa proprio 30 rubli (meno di €0.70), quindi potremmo dire tranquillamente che si tratta di uno squat a rublo!

“Abbiamo voluto dimostrare che i Giochi Olimpici non sono solo una competizione internazionale che la gente guarda in TV, ma che si tratta di un evento che deve coinvolgere tutti in uno stile di vita sportivo”

Le parole appartengono a Alexander Zhukov, presidente del Comitato Olimpico russo. Purtroppo, però, l’evento è destinato a durare solo un mese. Avremmo voluto vedere la “macchina degli squat” in funzione per sempre nel network della metropolitana moscovita - Che peraltro è uno dei più belli del mondo.

Via | RT News

  • shares
  • Mail