Vacanze e tecnologia: una guida per portare dispositivi e gadget in viaggio

Andare in vacanza significa per definizione fare qualcosa di diverso dal solito, nonchè staccare la spina, in tutti i sensi. Tuttavia potrebbe essere necessario e indispensabile per motivi di ordine pratico oppure per svago personale, portare con sè alcuni dispositivi tecnologici, senza cui non riusciremmo nè a divertirci adeguatamente nè a organizzarci. Senza contare che qualcuno dovrà portarsi un po' di lavoro anche in viaggio.

Come organizzare quindi gadget e dispositivi in valigia? Come scegliere cosa portare e cosa no? Quali accorgimenti prendere? Innanzitutto, se si viaggia all'estero occorre informarsi su due cose fondamentali: se il cellulare di cui siamo dotati funzionerà nel luogo in cui andremo e se le prese di corrente dei nostri caricabatterie avranno bisogno di adattatori.

In secondo luogo, chiediamoci cosa vogliamo o dobbiamo fare durante le vacanze, per stilare una lista dei dispositivi tecnologici che ci serviranno. Se ad esempio partiamo in aereo, ma affittiamo un'auto sul luogo, un navigatore satellitare o un cellulare con navigatore sarà indispensabile una volta arrivati (assicurarsi quindi di avere disponibili le mappe necessarie).

Se poi abbiamo necessità di collegarci ad internet e in albergo la possibilità è negata oppure troppo costosa, le strade sono due: o ci assicuriamo che nei paraggi ci siano internet point accessibili o hotspot gratuiti, oppure dobbiamo munirci di internet key con opzioni vantaggiose e adeguate alle nostre esigenze per la navigazione.

Fotocamera e/o videocamera sono ovviamente d'obbligo per immortalare luoghi e momenti e per divertirsi con la scusa di una foto o di un video: ricordiamoci però di portare qualche scheda di memoria aggiuntiva con noi. Se poi vogliamo essere sicuri di non perdere i nostri file immagini, audio e video, possiamo anche portarci un piccolo hard disk portatile insieme al netbook o al notebook.

A questo punto, la dotazione tecnologica da vacanza dipende dai nostri personali gusti: un lettore mp3 solitamente si porta sempre, magari dotato anche di casse compatte da portare in spiaggia, un PMP per chi viaggia in treno è l'ideale per passare il tempo guardando video e film, un ebook reader o un tablet sono l'essenziale per chi ama leggere e non vuole riempire la valigia di libri, una console di giochi portatile non può essere lasciata a casa dai gamers incalliti.

Una volta comprese le nostre esigenze, organizziamo lo spazio: probabilmente tutti i dispositivi non potranno stare nella stessa valigia con vestiti e scarpe, quindi scegliamo una borsa o uno zaino tecnico, dotato di scomparti e tasche adeguatamente protette, e attrezziamolo con tutti i dispositivi scelti; se i gadget sono dotati di custodia da viaggio non troppo ingombrante, usiamola per proteggerli da eventuali graffi e anche dalla sabbia della spiaggia.

Ricordiamoci una cosa fondamentale: per ogni dispositivo che scegliamo di portare, avremo bisogno di un caricabatterie o di un sistema analogo. Se portiamo con noi il laptop e molti dispositivi si possono caricare tramite porta usb, possiamo cavarcela con un cavo usb e con il caricabatterie del portatile.

Nel video trovate una piccola guida per organizzare i cavi particolarmente ingombranti senza ricorrere all'uso di legacci vari, in modo che occupino meno spazio possibile nella nostra valigia "hi-tech".

Non mi resta che augurarvi buone vacanze e buona tecnologia!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: