AMD Radeon R9 290 è ufficiale, già disponibile in Italia da 392€

AMD lancia una versione più popolare della 290X da quasi 600€: specifiche e prestazioni comparabili per 200€ in meno, ma i primi test indicano che è troppo rumorosa.

AMD Radeon R9 290X

AMD ha appena annunciato la Radeon R9 290, l'ultimo -- almeno per ora -- tassello della sua nuova line-up R200. Come si intuisce dal nome abbiamo a che fare con una GPU di fascia alta, che va a posizionarsi un gradino al di sotto dell'ottima R9 290X lanciata nell'ultima settimana d'ottobre.

La GPU è un Hawaii Pro derivato dalla Hawaii XT con 40 unità computazionali (contro 44), che si traduce in 2560 stream processors (contro 2816), 160 unità texture (contro 176) e lo stesso numero di ROP fissato a 64. La frequenza del core scende invece dai 727MHz a 662MHz, con una frequenza di boost tuttavia molto vicina a quella della sorella maggiore: 947MHz contro il gigahertz tondo tondo della 290X. Il bus da 512 bit verso la memoria e i 4GB di memoria sono invece gli stessi del modello high-end, così come il consumo stimato di circa 300W. Nessuna variazione nemmeno sul BIOS, con la differenza però che sulla 290 non troviamo le due modalità Uber e Quiet.

"Irragionevolmente rumorosa"

La frequenza di boost consente alla scheda di posizionarsi in modo competitivo contro la GeForce GTX 780, ma il rovescio della medaglia è che l'overclock dinamico costringe il comparto di raffreddamento a spingere la ventola su giri molto alti, anzi troppo, tanto che AnandTech si trova a sconsigliare la scheda proprio per via dei livelli "irragionevoli" di rumorosità pari a 57,2dB.

La disponibilità delle Radeon R9 290 parte già da oggi e alcuni rivenditori online italiani hanno già aggiunto i primi modelli a partire da 392€, poco distante dalla conversione 1:1 dal prezzo di listino per il mercato americano fissato su 399$, lo stesso delle GeForce GTX 780 dopo il taglio avvenuto nelle scorse settimane.

Via | VideoCardz.com | AnandTech

  • shares
  • Mail