Google Glass, ora i nuovi Explorer li riceveranno a casa

Con l'espansione del programma di collaudo di Google Glas, ora è possibile ricevere a casa i mitici occhiali smart, che finora si potevano ritirare sono a New York e Los Angeles.

Google intende vendere migliaia di Google Glass 2.0 in più rispetto al passato, pur restando un programma ancora del tutto sperimentale. I nuovi Explorer non dovranno recarsi fisicamente a New York o Los Angeles per ritirarli e sorbirsi una lezione introduttiva, che Google reputa necessaria per l’uso di questi strani gadget, ancora poco definiti nelle loro funzioni.

D’ora in poi Google spedirà i Google Glass direttamente a casa degli Explorer, ma non rinuncerà alla mini-lezione. Infatti obbligherà i nuovi utenti a registrarsi per una sessione di Hangouts di 45 minuti per comprendere il funzionamento di questi occhiali smart, che non sono ancora pronti per il mercato consumer e che hanno qualche comportamento poco intuitivo.

Contatto umano


I primi passi con il Google Glass sono introdotti da un essere umano, non da un tutorial registrato - delle Forche Caudine che Mountain View ritiene necessarie.

“Siamo emozionati che tu abbia dimostrato un tale interesse a partecipare nella nostra Hangout Experience.

Quale maniera migliore di cominciare il tuo viaggio con i Google Glass che tramite un’introduzione preparata da una delle nostre esperte Glass Guide? Ti condurranno attraverso il procedimento necessario per il setup, ti spiegheranno alcune delle feature dei Google Glass e ti racconteranno alcuni dettagli della storia dei Glass. Tutto questo avrà luogo in videoconferenza tramite Google Hangout.”

Trovo piuttosto interessante che Google lo introduca come un passo volontario, mentre è praticamente obbligatorio.

Foto | Flickr
Via | SlashGear

  • shares
  • Mail