Google Nexus "in vita" solo per 18 mesi, sfata il mito dell'update perpetuo

Il privilegio dell'aggiornabilità della famiglia Nexus durerà un anno e mezzo: il Galaxy Nexus raggiunge l'EOL, poi toccherà al Nexus 7.

Galaxy Nexus

Oltre a portare il brand Google e la versione Android più pura disponibile, smartphone e tablet della famiglia Nexus hanno il grande vantaggio della rapidità con cui gli aggiornamenti vengono spinti via OTA a poca distanza dall'annuncio ufficiale. Un vantaggio che come abbiamo visto sui primissimi Nexus One e Nexus S non verrà portato avanti all'infinito, e che culmina prima o poi nella EOL - la End of Life del supporto software verso il dispositivo.

Col triste annuncio del mancato aggiornamento per il Galaxy Nexus prodotto da Samsung (triste anche per chi scrive visto che ne posseggo uno), ora Google mette nero su bianco le dinamiche di questo "prima o poi" che viene misurato esattamente in 18 mesi: un anno e mezzo di aggiornamenti costanti e puntualissimi, e poi il nulla.

Il riferimento al ciclo di 18 mesi ci arriva dalla FAQ ufficiale di Android 4.4 KitKat, che ospita proprio un paio di domande legate al "vecchio" smartphone prodotto da Samsung e lanciato sul finire del 2011.

    Google sta distribuendo Android 4.4 come aggiornamento di sistema per Galaxy Nexus?
    No, i telefoni Galaxy Nexus non riceveranno l'aggiornamento ad Android 4.4 (KitKat).

    Perché Galaxy Nexus non riceve l'aggiornamento ad Android 4.4?
    Galaxy Nexus, che è comparso per la prima volta sul mercato due anni fa, non rientra nell'intervallo di aggiornamento di 18 mesi sulla base del quale Google e altre società sono solite aggiornare i dispositivi.

Come fa notare The Verge, sotto al display del Galaxy Nexus troviamo un SoC di Texas Instruments e quindi prodotto da un brand non più attivo nel ramo, ma è vero anche che lo smartphone è ancora relativamente giovane, ben dotato e competitivo nella fascia media del mercato, molto più dei vecchi Nexus One e Nexus S che ormai fanno affidamento agli aggiornamenti portati avanti dalla community di appassionati. Un destino che ora tocca anche al Galaxy Nexus e prossimamente al primo Nexus 7 prodotto da Asus, e poi ancora Nexus 4 di LG e inevitabilmente tutto il resto del catalogo hardware dell'azienda di Mountain View.

Via | Google | The Verge

Foto: TAKA@P.P.R.S

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: