Google Glass regalati alle associazioni no profit, così Google pubblicizza i suoi occhiali

Google regala cinque paia di Glass alle organizzazioni no profit: ecco a cosa serviranno

foto google glass Google ha deciso di regalare cinque unità dei suoi Glass ad altrettante associazioni non profit: non si tratta di una voce di corridoio, ma di una notizia ufficiale, che viene, per di più, dal profilo Google Plus degli occhiali intelligenti; qui, infatti, le immagini parlano chiaro e vedono dei bambini neri sorridere all'obiettivi: si tratta di un'operazione pubblicitaria che sicuramente avrà successo, ma non va dimenticata l'importanza che Google dà alle associazioni senza scopo di lucro. Pubblicità sì, insomma, ma fino a un certo punto.

Anche perché regalare cinque unità di Google Glass a tali organizzazioni rientra in un progetto molto più ampio, di cui sicuramente avrete sentito parlare: si chiama Google Driving e si pone come obiettivo quello di diffondere la tecnologia dell'azienda gratuitamente presso le associazioni operanti nel sociale; le organizzazioni che hanno ricevuto i Google Glass, in effetti, hanno già promesso che sfrutteranno gli occhiali per condividere con tutto il mondo online immagini e filmati sulla propria attività.

Le aziende fortunate sono state le note World Wildlife Fund, Samasource, GiveDirectly, Do Something e Charity: water:

“Dalla lotta alla povertà in Kenya - si legge sul profilo Google Plus dei Glass - alla mobilitazione dei più giovani per supportare cause importanti, questi gruppi sfrutteranno Glass nel lavoro di tutti i giorni. La loro speranza è quella di portare maggiore trasparenza e filantropia, colmando il divario che separa chi effettua le donazioni e le persone bisognose d’aiuto”.

Nell'attesa di capire quando e se gli occhiali saranno rilasciati pure in Europa, ci accontentiamo di queste belle notizie: cosa vi aspettate dai Google Glass? E, soprattutto, li acquisterete subito?

  • shares
  • Mail