Oppo N1 disponibilità da fine novembre per il phablet cinese

I giochi per il Natale 2013 sembrano ormai fatti. Praticamente tutti hanno già proposto i loro modelli in vista delle prossime festività, in modo tale da attrarre quanti più utenti possibili, sempre meglio disposti all’acquisto in questo periodo dell’anno.

Oppo N1 novembre 2013

 


Phablet padroni del Natale 2013


A dire il vero manca solo Google con il suo Nexus 5, accompagnato da Android 4.4 KitKat ma non ci dovrebbe volere ancora molto tempo. In gran spolvero la categoria dei phablet che, come detto più volte, non si discosta più molto dalla categoria degli smartphone, dotati di display sempre più grandi in maniera tale che non si possa più differenziare gli uni dagli altri.

Dalla Cina le proposte più interessanti


Si muovono bene i costruttori cinesi che stanno avanzando in maniera inesorabile anche in Europa con le loro proposte efficaci e più di qualche volta, avvantaggiate da prezzi competitivi.

Non a caso non sono in pochi ad attendere il nuovo Oppo N1, phablet con schermo da 5,9" che in Cina ha fatto il suo debutto proprio venerdì scorso ma che in Europa vedremo più avanti, esclusi forse i 10 fortunati pionieri.

Oppo N1 a novembre


Poco meno di due mesi, sembra, dato che fine novembre pare essere la data prevista per il debutto qui da noi, quindi l’Italia sarà compresa, grazie a un’immagine comparsa in Rete. Versione con software Android Color OS e versione con CyanogenMod saranno da subito disponibili, grazie alla possibilità di acquisto online che verosimilmente sarà possibile dal portale oppostyle dove è già possibile acquistare gli interessanti modelli Find 5 e R819.

Prezzo interessante e quote in ascesa


Difficile ancora poterne prevedere il prezzo: in Cina si aggira su un equivalente di circa 410 euro che, difficilmente saranno ripetibili al di fuori dei confini nazionali. Più facile si arrivi a 449 o 459 euro che, per un terminale come N1, sono comunque un ottimo prezzo.

La quota di mercato dell’azienda cinese salirà anche da noi, non è difficile prevederlo: non raggiungerà subito cifre "importanti" ma farsi conoscere sarà senza dubbio fondamentale da subito.

Via | AndroidCommunity

  • shares
  • Mail