Samsung Glass, nuovo brevetto depositato dalla compagnia: ecco gli Ear Phone

L'esistenza dei Samsung Glass è stata confermata da un ennesimo brevetto: Samsung, intanto, continua a tacere

Continuano a proliferare indiscrezioni sulla possibilità che Samsung lanci i suoi Glass: non sono ancora arrivate conferme dettagliate dall'azienda, anche se siamo quasi sicuri che non monteranno Tizen (nonostante le ottimiste dichiarazioni della compagnia sul sistema operativo) ma Android: recentemente, infatti, i coreani hanno spiegato a Retuers che arriveranno certamente smartphone Tizen ma che "Android è l'attività principale" in quanto è quella più redditizia; la compagnia, tra l'altro, non ha proprio parlato di dispositivi indossabili con il nuovo OS, quindi l'ipotesi è da scartare a prescindere (almeno stando alle parole di Yoon Han-kil, vice presidente senior di Samsung product strategy team).

Un altro brevetto depositato da Samsung


la lente dei samsung glass

Oggi sappiamo qualcosa in più sui presunti Samsung Glass e questo qualcosa dipende da un documento che è trapelato in rete e che ha scovato Sam Mobile: non è un fake, ma è un brevetto che è stato registrato dalla società coreana, in cui si vede un auricolare collegato a una lente associata a un particolare dispositivo; potete vedere il disegno che apre il paragrafo e accogervi che sono proprio degli occhiali simili ai Glass di Mountain View, sui quali, però, non sappiamo assolutamente nulla di certo (Google, invece, ha già reso disponibili i suoi negli USA il giorno 15 aprile). Il loro nome, al momento, è Ear Phone, ma è chiaramente provvisorio.

Il fatto che i Samsung Glass esistessero con assoluta certezza era stato confermato nell'ottobre del 2013: quello che vedete nella foto che segue è un brevetto che illustra gli occhiali intelligenti della compagnia cinese: era stato scovato dall'attendibile Wall Street Journal e ci diceva qualcosa di certo nel marasma di mezze notizie che tuttora riguarda l'apparecchio. Ma vediamo i dettagli che sappiamo finora.

Come saranno i Samsung Glass?


foto samsung glass

Stando alle indagini di ottobre del giornale, gli occhiali tecnologici saranno dotati di fotocamera e di alcuni pulsanti speciali ai lati, che dovrebbero consentire lo svolgimento di tutte le azioni possibili con il dispositivo: dai semplici aumento e diminuzione del volume, senza dimenticare lo zoom, ad azioni più complesse, sulle quali, purtroppo, non sappiamo niente.

Wall Street Journal ha pure confermato che saranno presenti anche (e ovviamente) gli auricolari, necessari non solo per ascoltare musica ma anche per rispondere alle chiamate: su questo fronte, insomma, i Samsung Glass sembrano avere tutto al punto giusto.

Non manca, però, qualche neo (e non sappiamo se sia stato eliminato o meno con la nuova presunta versione): gli occhiali non sono wireless, come potete ben vedere nell'immagine, che mostra, in effetti, un connettore microUSB sul retro; è davvero impensabile che il prodotto finale sia questo - in tal caso non esisterebbe proprio paragone con i prestanti Google Glass -, però i problemi da risolvere non si limitano soltanto alla presenza/assenza del Bluetooth (già implementato su Samsung Galaxy Gear): i coreani dovranno studiare qualcosa, infatti, per non proporre degli occhiali-copia della concorrenza e proporsi, così, come davvero innovativi.

Al momento, sappiamo soltanto che i coreani non si aspettano molto nel breve periodo da questo nuovo dispositivo, e a farlo capire è stato proprio un dipendente dell'azienda:

"Gli indossabili non riusciranno a generare profitti nel breve termine - queste le parole del funzionario a Korea Times - Ma rilasciare stabilmente versioni diverse dei nostri dispositivi dimostra il nostro forte impegno come leader nelle nuove nicchie di mercato."

Cosa vi aspettate dai Samsung Glass? O meglio: cosa pretendete?

  • shares
  • Mail