Diffusori Empire S5000 Studio Monitor - la recensione

Empire S5000 Studio Monitor
Gli Empire S5000 Studio Monitor sono una coppia di diffusori 2.0 adatta sia agli audiofili in erba che a chiunque voglia una soluzione versatile e di ottima qualità a prezzo molto contenuto.

In passato vi abbiamo già parlato più volte di Empire Media, validissima realtà italiana che compete con colossi come Logitech o Creative proponendo prodotti sempre contraddistinti da un ottimo rapporto qualità/prezzo. Potete leggere la nostra recensione del Sistema 2.1 PS-2120D o delle più economiche PS-2100 Multimedia System

Seguiteci dopo la pausa per la recensione completa.

Nella confezione delle S5000 troviamo un piccolo manuale cartaceo, cavi, un piccolo telecomando con le funzioni base e le annesse batterie. Il cavo di alimentazione è integrato nello speaker destro. Questa tabella riassume i principali dati tecnici:

  • Potenza totale in uscita: 82 watts RMS

  • Pressione sonora massima: 92dB

  • Risposta in frequenza: 50Hz - 22kHz

  • Frequenza di taglio del crossover: 3 kHz

  • Woofer in fibra rinforzata da 5 1/4"

  • Dome Tweeter in seta da 1"

  • Ingresso bilanciato 2XLR per schede audio Hi-tech, professionali e per banchi di regia

  • Ingresso RCA sbilanciato per PC, notebook, lettori Mp3 e DVD

  • Ingresso AUX da 3,5mm per lettori MP3 e cellulari predisposti

  • Uscita USB per alimentare i lettori MP3

  • Indicatore a Led Blu sul fronte

  • Dimensioni: 260mm (H) x 180mm (W) x 200mm (D)

  • Peso: 10kg / paio

Da segnalare che l’ S-5000 è dotato di una protezione alle interferenze RF e al surriscaldamento e di un limitatore della corrente in uscita.

La qualità costruttiva e dei materiali ci è sembrata più che ottima, soprattutto considerando la fascia di prezzo nella quale viene commercializzato il prodotto. Esteticamente gli speaker, arrotondanti agli angoli e privi di una mascherina di rivestimento, hanno un loro particolare fascino. Essi sono interamente in legno MDF rivestito da vinile grigio, buono sia alla vista che al tatto. Un po' grezzo ma molto funzionale il telecomando, che alloggia i pulsanti per accensione/spegnimento, cambio di sorgente, controllo volume e funzione mute.

Per quanto riguarda il target di utilizzo, non fatevi fuorviare da quello "Studio" sul nome: questo prodotto è indicato anche per l'utenza casalinga, e anzi in alcuni casi sentiamo di consigliarlo espressamente. Non dimentichiamoci che la progettazione degli ormai dilaganti sistemi 2.1 divide il sub-woofer da medi e tweeter, una scelta principalmente basata sul marketing: l'unico vantaggio è quello dello spazio occupato sulla scrivania che si riduce sensibilmente, perché i bassi vengono riprodotti dall'apposito sub-woofer box (posizionato solitamente sul pavimento). Questo allontanamento fisico dei bassi dalle altre frequenze (chiamato in gergo "scollamento") non va certo a offrire qualità audio migliore, per cui un sistema 2.0 come questo ha una marcia in più già sulla carta.

La prova
Le nostre prove sono state effettuate con scheda audio high-end Audiotrak Prodigy HD 2 Stereo con collegamento standard RCA, quello di gran lunga più diffuso fra l'utenza home. Per l’analisi musicale abbiamo utilizzato principalmente i seguenti album originali, coprendo generi rock, progressive rock, metal, grunge, jazz, acid jazz e classica:

  • Pink Floyd - Dark Side of the Moon

  • Weather Report - Heavy Weather

  • Nirvana - Nevermind

  • Led Zeppelin - Remasters

  • Alice in Chains - Jar of Flies

  • Metallica - Master of Puppets

  • The Smashing Pumpkins - Siamese Dream

  • Miles Davis & John Coltrane - Best of

  • Vari brani di musica classica

La definizione e la purezza cristallina del suono che le S5000 sono capaci di riprodurre ha lasciato stupefatti sia noi che alcuni ascoltatori occasionali che abbiamo sottoposto ad un breve test. Lo stupore viene principalmente dal prezzo di listino di questi diffusori, che sembrano offrire prestazioni di qualche categoria superiore.

In particolare con l'attacco di "No Excuses" degli Alice In Chains e le parti più violente di "Battery" dei Metallica, sono state più di una le persone a strabuzzare gli occhi e assumere un'espressione incredula. Anche nel caso di un album "fangoso" e in urgente bisogno di una rimasterizzata come "Siamese Dream" - col quale molti speaker e cuffie soffrono tantissimo - i risultati sono stati più che ottimi. Se ascoltato con le S5000, l'album dei Smashing Pumpkins quasi si trasforma e acquista una pulizia insospettabile; eppure gli altri diffusori o cuffie (Sennheiser HD 595) utilizzati non erano certo robetta.

Dinamica (capacità di seguire e riprodurre adeguatamente le variazioni di volume nell'input audio) e timbrica (capacità di riprodurre i vari strumenti in modo più riconoscibile possibile) ci sono sembrate entrambe ottime, e ancora una volta ben oltre le prestazioni di prodotti simili nella stessa fascia di prezzo. Da notare che, in quanto monitor da studio, questi diffusori sono abbastanza posizionali, e quindi accentuano un po' il fenomeno di restituire un suono diverso in base alla posizione di ascolto e all'angolazione.

Per quanto riguarda la riproduzione di file musicali, utilizzando MP3 di qualità non eccelsa e altri formati molto compressi vengono fuori quelle naturali magagne che con sistemi audio meno precisi rimarrebbero nascoste. Il problema è comunque inesistente: chi acquista un prodotto del genere non è solitamente una persona che tiene nella sua libreria file MP3 a 128kbs, tanto per dire. Naturalmente con formati vocati alla qualità senza compromessi come FLAC abbiamo un risultato è indistinguibile dal CD originale, ma anche con MP3 o AAC di alta qualità non ci sono problemi di sorta.

Multimedia
Abbiamo provato i seguenti giochi: Call of Duty: Black Ops, iRacing e Pro Evolution Soccer 2011. Naturalmente in questo caso i risultati sono più o meno paragonabili a qualsiasi altro prodotto analogo. Il suono rimane sempre molto pulito e "preciso", quindi consigliamo a chi volesse un'esperienza che regali più immedesimazione (ad esempio nei giochi di guerra) di agire sulla manopola dei bassi e aumentarli un po'.

Benché non sia certo un prodotto che nasce per l'home-cinema, abbiamo riscotrato un'ottima resa delle voci, brillanti e definite, nei film in DVD e Blu-ray. La precisione di questi diffusori permette anche di apprezzare bene effetti sonori e ambientali, che sembrano più netti e risaltano maggiormente.

Infine, una prova che potrebbe interessare molti musicisti: abbiamo collegato alle Empire S5000 una chitarra elettrica Gibson Les Paul Studio attraverso il Line 6 Pocket Pod, simulatore di effetti e amplificatori. La resa dei diffusori in abbinamento col Pod è stata più che buona, tanto da poter rappresentare una buona alternativa per chi voglia suonare in casa senza voler comprare un vero amplificatore dedicato.

Non dimentichiamo che dall'ingresso AUX potete utilizzare iPod o qualsiasi altra sorgente che abbia come uscita il classico jack da 3,5mm.

IN DEFINITIVA
Empire S5000 Studio Monitor è un prodotto fantastico che andrebbe preso in fortissima considerazione non solo dagli audiofili in erba che vogliono un'ottima resa sonora a basso prezzo, ma da chiunque abbia il necessario spazio per alloggiare questi diffusori sopra la scrivania o su una mensola. La differenza di qualità fra le S5000 e qualsiasi sistema 2.1 che abbiamo provato è letteralmente vertiginosa. Ascoltare per credere. Il prezzo di listino delle S5000 è di 199€, ma in rete si può risparmiare qualcosa.

Empire S5000 Studio Monitor
Empire S5000 Studio Monitor
Empire S5000 Studio Monitor
Empire S5000 Studio Monitor
Empire S5000 Studio Monitor

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: