Intel lancia Ivy Bridge-E, ecco i nuovi i7 esa-core per gaming e workstation

Intel rinnova la piattaforma LGA-2011 pensata per i gamer, overclocker e i professionisti alla ricerca delle prestazioni massima su singola CPU. Fino a 6-core e 4GHz in turbo per il modello l'i7-4960X di riferimento.

Intel Ivy Bridge-E

La line-up di CPU Haswell lanciata il giugno scorso ha rinnovato tutta la fascia media del reparto mobile e desktop, ma tutto il segmento di fascia altissima era ancora fermo alla famiglia Sandy Bridge-E di derivazione Xeon. A pochi giorni dall'apertura dell'Intel Developer Forum 2013 Intel ora ufficializza Ivy Bridge-E, un'evoluzione della piattaforma LGA-2011 meno drastica rispetto ad Haswell, indirizzata come al solito ai gamer più esigenti e alle workstation a singolo processore.

I nuovi modelli sono tre e oltre che per frequenze si differenziano anche per il numero di core, 6 per gli Core i7-4960X e 4930K da 130W e 4 per l'i7-4820K da 95W. Sul modello di punta troviamo per la prima volta una frequenza turbo pari a 4GHz tondi (3,6GHz di "base clock"), utilizzata finora solo sulla linea Xeon.

Tre processori molto diversi anche nel quantitativo di cache, rispettivamente 15MB, 12MB e 10MB, ma tutti marchiati con lo stesso consumo medio pari a 130W, ben 46W in più degli 84W dell'Haswell di punta (per qualche motivo la tabella di Intel indica 95W e non 84W, fino ad oggi il valore ufficiale).

Su le prestazioni (di poco), giù i consumi

La piattaforma LGA-2011 progredisce con tutto un altro ritmo rispetto alle CPU di fascia consumer, e questo si riflette anche nelle prestazioni. I test di AnandTech mostrano che il guadagno di prestazioni di Ivy Bridge-E rispetto a Sandy Brirdge-E è minimo e pari solo al 5%, affiancata però da un aumento dell'efficienza del 20% resa possibile dalla miniaturizzazione del processo produttivo.

A chi serve Ivy Bridge? A chi ha bisogno di tanta memoria, tanta banda e sopratutto una CPU da sei core, indifferentemente per giocare o lavorare. Resta il fatto che l'architettura su cui poggia è ormai obsoleta (il chipset rimane il vetusto X79) che richiede vari controller esterni per l'USB 3.0 e l'aggiunta di più di 2 porte SATA 6Gbps. Le CPU arriveranno sul mercato entro breve con con prezzi a partire da 310$ per il modello quad-core, e 550$ e 990$ per i due esa-core.

  • shares
  • Mail