Lenovo Flex 14, nuovo ultrabook ultra-pieghevole

Lenovo prova la strada dei trasformabili anche per la fascia media: il Lenovo Flex 14 è un ultrabook ibrido le cui prestazioni non fanno girare certo la testa ma che è piuttosto comodo e sensato.

Se siete rimasti delusi dal Lenovo Yoga 11, originariamente piagato dalla presenza indigesta di Windows RT - Sistema operativo che ormai possiamo descrivere come un fallimento - allora vi consiglio di riconsiderare il giudizio.

Il Lenovo Flex 14 riprende la parte bella e utile dello Yoga e lo ripropone come ultrabook ibrido flessibile Windows 8, anche se stavolta l’apparecchio non può ripiegarsi completamente su se stesso fino a trasformarsi in grosso tablet - Può tuttavia piegarsi alle spalle del display facendo da stand per guardare i video.

Un apparecchio ragionevole e utile



Sebbene meno estremo dello Yoga, il Flex 14 è certamente più “comprensibile”. È un normale ultrabook dotato di processore Haswell Core i5-4200U. Il display è un touchscreen ma non ha una risoluzione che impressiona, parliamo di 1366 x 788, un formato non proprio premium, soprattutto a 14”.

La grafica è comunque gestita da una GPU Nvidia GeForce GT 740M, adatta a far giocare ma senza pretendere i livelli di dettaglio massimi (e data la risoluzione, non vi servirebbero neppure).

La RAM è di 8GB e lo storage è di 500GB, ad occhio e croce un semplice HDD. Il processo di riconfigurazione per trasformarlo in piccolo display-touch non automatizza il blocco della tastiera: dobbiamo disattivarla manualmente.

In definitiva il modello non è un top di gamma e non è emozionante, ma è utile e funziona probabilmente molto bene. Il prezzo dovrebbe aggirarsi attorno ai $1.000 ed esiste anche un modello 15" che non sembra avere differenze significative.

Via | CNet

  • shares
  • Mail