MacBook Pro con Haswell a settembre

Apple sembra intenzionata a puntare al risparmio e all'efficienza della batteria con i nuovi processori Haswelle e con le funzioni dedicate offerte da OS X Mavericks

Abbiamo potuto vedere al WWDC che il MacBook Air è stato aggiornato con una sana dose di Haswell - Ma che dire del top di gamma, quel MacBook Pro che ha rivoluzionato il settore ultrabook con il Retina Display?

Non è stato (completamente) dimenticato da Apple, che finalmente - almeno stando ad alcuni beniformati - è in procinto di aggiornarlo con la nuova generazione di processori Intel.

L’upgrade è uno davvero importante. I processori Intel Core di quarta generazione soprannominati Haswell non offrono grandi migliorie prestazionali, ma per un PC come il MacBook Pro potrebbero cambiare le carte in tavola dal punto di vista dell’utilità per l’utente. Un computer con Haswell consuma meno e gestisce meglio la propria batteria e ha un livello di potenza grafica superiore senza aver bisogno di una GPU esterna.

In tempo per un nuovo OS X?



La nuova versione del sistema operativo Apple è ancora in fase di sviluppo. Due giorni fa è stata presentata la Beta 6 del futuro OS X Mavericks, la cui uscita è prevista “per l’autunno”. Che ci sarebbe di meglio di un laptop top di gamma pronto ad accogliere il futuro del sistema operativo Apple con un processore di ultima generazione?

Mavericks è studiato apposta per allungare i tempi di durata delle batterie, grazie ad una gestione più intelligente della attività di background. Non è da escludere che le nuove feature “risparmiose” entrino in sinergia con le capacità hardware di Haswell, donandoci la generazione più efficiente di MacBook Pro finora mai sviluppata.

Le prossime settimane di attesa saranno davvero lunghe...

Via | Apple Insider

  • shares
  • Mail