MAVinci, aeroplanino telecomandato per monitorare il territorio

L'azienda tedesca MAVinci, "alunna" del Business Incubation Centre di Darmstadt dell'ESA(European Space Agency), ha sviluppato un aeroplanino drone per un facile e veloce monitoraggio del territorio.

Completamente autonomo e guidato via satellite su tracciati prestabiliti, questo aggeggio, con un'apertura alare di 1.6 metri e un peso inferiore ai 3 kg, è in grado di scattare perfette foto aeree che fino ad ora avevano richiesto l'utilizzo di aeroplani o elicotteri convenzionali.

Sorveglianza e non solo

Johanna Claussen, Ceo di MAVinci, esprime così la soddisfazione per il risultato ottenuto dalla sua azienda: “Il nostro apparecchio è molto efficiente sul piano dei costi. Sarà disponibile a breve e potrà essere usato in modo molto semplice per la sorveglianza di cantieri, zone minerarie, aree sinistrate, siti di smaltimento rifiuti, solo per citare alcune delle possibili situazioni operative aperte all’orizzonte. Questo strumento può imbarcare telecamere visive ed altre apparecchiature di misura specificamente richieste dai clienti, in base alle modalità d’uso previste”.

Collaborazione nobile

L’idea è stata partorita con il sostegno del centro di incubazione aziendale dell'ESA, i cui ingegneri hanno messo a disposizione la loro perizia nello sfruttamento dei dati di navigazione satellitare e del controllo ottico.

Guardando il risultato, si percepisce come questo aeroplanino vada incontro a un business in probabile crescita, dal futuro promettente. Prima del decollo, l'intero piano di volo è definito e caricato sul velivolo, per un’esecuzione automatica che non preclude un controllo umano di sicurezza. Il navigatore satellitare segue le coordinate e fa colpire il bersaglio impostato alla fotocamera. Ampio il bacino di sbocco.

Image copyright MAVinci UG
Via | Esa.int

  • shares
  • Mail