Steve Ballmer, CEO Microsoft, intende dare le dimissioni entro un anno

Il CEO di Microsoft, Steve Ballmer, si ritirerà entro i prossimi 12 mesi dalla posizione di leadership. La decisione è stata presa in accordo con un cambio di strategia aziendale e segue una profonda riorganizzazione dei vertici della compagnia.


Ballmer e Surface RT
Dopo più di trent’anni al suo interno, l’attuale CEO di Microsoft, Steve Ballmer, annuncia l’inizio della fine del suo periodo alla guida della compagnia. Ballmer ha occupato la posizione di Amministratore Delegato per Microsoft dal 2000 a seguito della recessione del fondatore Bill Gates dalla medesima posizione.

Oggi la compagnia informa delle imminenti dimissioni dell’attuale CEO tramite una comunicazione ufficiale e, contemporaneamente, una lettera aperta indirizzata allo staff della compagnia e scritta dallo stesso Ballmer che abbandonerà il proprio posto non appena sarà stato trovato il sostituto.

Non c’è mai un momento perfetto per questo tipo di transizioni, ma questo è il momento giusto. Secondo il mio pensiero originale avrei dovuto ritirarmi nel mezzo della nostra trasformazione in una compagnia dedicata a dispositivi e servizi ed incentrata attorno ai bisogni dei clienti. Abbiamo bisogno di un CEO che accompagni questa nuova direzione nel lungo termine.

La successione


La leadership di Steve Ballmer è stata positiva in molti modi nel corso degli anni per Microsoft che ha visto notevoli periodi di crescita. Allo stesso tempo però la compagnia ha mancato di approfittare nel modo giusto di alcuni dei più recenti business, soprattutto quelli legati ai dispositivi mobile, ed è stata costretta a rivedere la propria organizzazione.

Il successore di Ballmer verrà scelto nel corso dei prossimi 12 mesi da un comitato speciale presieduto da John Thompson e di cui fa parte anche Bill Gates. A seguito dell’annuncio il valore di mercato delle azioni Microsoft è salito del 7,5%.

Via | AllThingsD.com

  • shares
  • Mail