Telepathy One, 5 milioni di dollari raccolti per creare gli antagonisti dei Google Glass

Telepathy sarà uno dei prossimi nuovi prodotti legati al mondo della tecnologia indossabile: un cerchietto con mini-display ed auricolari competitore dei Google Glass. La startup annuncia di aver raccolto i primi fondi pari a 5 milioni di dollari.

I Google Glass sono risultati essere, senza alcun dubbio, la novità tecnologica di cui si è maggiormente discusso a partire dall’inizio di quest’anno. Gli occhiali per la realtà aumentata di Google sono la nuova frontiera della tecnologia indossabile, un nuovo gradino nella connettività e multimedialità, in grado di generare aspettativa e polemica.

La compagnia di Mountain View non è l’unica a credere nella buona riuscita di questa fresca idea. Una startup di Sunnyvale ha mostrato al mondo qualche mese fa la propria di idea che somiglia ed entra in competizione con quella del gigante statunitense.

Telepathty One non è un paio di occhiali ma un cerchietto metallico, un headset dotato di auricolari e di un minuscolo schermo capace di sostituire virtualmente un display da 5 pollici. Sarà in grado di compiere funzioni molto simili a quelle dei Glass in combinazione con l’uso di uno smartphone sebbene non sarà altrettanto indipendente.

5 milioni di dollari per lo sviluppo


La startup della Silicon Valley ha annunciato oggi di aver raccolto la somma di 5 milioni di dollari in una prima tornata di finanziamenti, ottenendo la possibilità di proseguire nello sviluppo di Telepathy One.

“La tecnologia indossabile renderà possibile l’avvento di una nuova ondata nel social networking. Il finanziamento di 5 milioni ci permetterà di arricchire l’esperienza utente di Telepathy One, che ci aspettiamo di lanciare nel mercato durante il 2014.” Così dice il CEO di Telepathy, Takahito Iguchi, in una dichiarazione per CNET.

Con la somma ricevuta la startup assumerà nuovi ingegneri e sviluppatori hardware e software ed è intenzionata a rilasciare un software development kit durante questo autunno.

Via | Cnet.com

  • shares
  • Mail