DrinkSavvy, bicchieri e cannucce che avvisano se c'è droga nel bicchiere

Prodotto grazie ai fondi raccolti con il crowdfunding, DrinkSavvy è un bicchiere o una cannuccia che avvisano se ci sono stupefacenti nel drink - un dispositivo di sicurezza personale, insomma.

DrinkSavvy è un vero e proprio tester per gli stupefacenti integrato a bicchieri e cannucce. Sembra un’idea bislacca, ma questo prodotto (finanziato con successo su Indiegogo) è pensato per dare una mano a proteggersi nelle situazioni a rischio.

“Me l’hanno messa nel bicchiere” è la scusa trovata da innumerevoli persone che si sono risvegliate al pronto soccorso dopo aver abusato di qualche sostanza stupefacente di natura misteriosa.

Non sempre, però, questa è una scusa maldestra per coprire degli stravizi, purtroppo (specie negli USA) è anche troppo frequente che qualche malintenzionato tenti di stordire una ragazza per poterne approfittare - una situazione che si ripresenta ancora ed ancora, specie perché le sostanze usate per questi scopi turpi sono generalmente prive di sapore ed odore.

Un segnale che protegge dai pericoli



I prodotti DrinkSavvy hanno ricevuto con una certa facilità i 500.000 dollari necessari a finanziare il programma. Viviamo in tempi paranoici, certo, ma purtroppo tale paranoia è molto spesso perfettamente giustificata dai fatti.

Il primo dei “tester occultati” ad essere spedito ai backer sarà un bicchiere della classica dimensione da 16 oz., la più normale per le feste da college americane. Se è esposto a rohipnol, GHB o ketamina, il bordo del bicchiere si copre di linee rosse. Il funzionamento è lo stesso dei piccoli tamponi usati dalle forze dell’ordine o dalle guardie di frontiera.

Il bicchiere sarà fornito in pacchi da 50, mentre le cannucce in pacchi da 100. In entrambi i casi l’idea è di rifornirli a tutti i partecipanti di una festa - se la festa è una di quelle in cui non si sa chi viene, ed è impossibile guardarsi le spalle tutta la notte.

Via | The Verge

  • shares
  • Mail