Asus non produrrà più dispositivi con Windows RT, la conferma del CEO Jerry Shen

L'amministratore delegato Jerry Shen dice addio a Windows RT: "Non è solo la nostra opinione, è l'intera industria che sente che Windows RT non ha avuto successo".

Asus VivoTab RT

A volte le buone intenzioni non bastano e un prodotto per quanto ben progettato dipende sempre dalla piattaforma software su cui si appoggia. I VivoTab RT di Asus ne sono un esempio, un tablet-laptop dal formato ibrido che Asus stessa ha pionierizzato con la sua linea Transformer ma che non avrà un futuro a causa dell'inesorabile flop di tutti i dispositivi basati su Windows RT.

Ad annunciarlo è l'amministratore Jerry Shen, che ha dichiarato al Wall Street Journal in modo chiaro ed inequivocabile che la sua azienda non produrrà più ne tavolette ne altri dispositivi con Windows RT. "Non è solo la nostra opinione" -- dichiara Shen -- "è l'intera industria [NdR, noi compresi] che sente che Windows RT non ha avuto successo".

Windows RT: impatto negativo sulle entrate

Il focus si sposterà dunque verso i tablet x86 basati sulla versione non-light di Windows 8, in grado di offrire un'esperienza paragonabile a quella di qualsiasi laptop sul mercato. Shen ha dichiarato inoltre che i pessimi risultati di vendita dei VivoTab RT hanno avuti impatti negativi sul bilancio del secondo trimestre, ma senza fornire numeri specifici.

Una dichiarazione che se ricorderete, contraddice le parole del presidente Jonney Shih catturate da AllThingsD la settimana scorsa che parlava sì di delusione, ma di una volontà nel mantenere i piani per prodotti futuri basati sull'OS.

Microsoft rimasta sola a spingere la piattaforma RT

Asus era rimasta l'unica azienda a non aver reagito in qualche modo al flop di Windows RT. Samsung è stata la prima a ritirare il suo Ativ Tab dai mercati chiave, seguita poi da Dell e Lenovo che hanno tolto i loro XPS 10 e IdeaPad Yoga 11 dai loro store online. Al momento Microsoft è l'unico marchio al lavoro su una seconda generazione di tablet, che potrebbe affiorare nel mese di ottobre contemporaneamente all'uscita di Windows 8.1.

Via | SlashGear | The Wall Street Journal

Foto: Nvidia

  • shares
  • Mail