Google Glass SDK, agli sviluppatori viene chiesto uno "sforzo creativo" per le nuove app

Google non ha ancora finito di preparare il "GDK", o Glass Developement Kit per gli sviluppatori di app su Google Glass, ma inizia da oggi a spiegare come fare per iniziare a lavorare su questo rivoluzionario device.

Google sta entrando nella fase finale del lancio dell’SDK per i Google Glass, il suo progetto di tecnologia indossabile che sta ridefinendo il mercato dei gadget mobile.

Ne risulta che l’attenzione si sposta dai beta tester coinvolti nel collaudo delle unità agli sviluppatori, a cui Google chiede di impegnarsi nella creazione di nuove app per Android che sfruttino le straordinarie ed uniche capacità di un device che non ha molti rivali sul mercato.

Abbiamo sentito tutti che alla conferenza Google I/O è stato annunciato il SDK, software developement kit detto per esteso, ma non è stata data alcuna cronotabella. Da questo richiamo di Google possiamo dedurre che le tempistiche inizino ad essere un po’ più strette e che l’SDK è già pronto ad essere introdotto. Nel frattempo va anche detto che Google ha deciso di ribattezzarlo con un nome più adatto Glass Developement Kit, o GDK per gli amici.

”Voi non preoccupatevi ed iniziate a lavorare”



Gli sviluppatori fino ad oggi erano in attesa di qualche notizia, ma in definitiva Google stesso ha rotto il ghiaccio raccomandando loro di iniziare a lavorare sulle app e basandole su Android, ed in particolare sulla sua SDK Level 15. Questo pacchetto infatti è in grado di gestire gli hardware di basso livello e l’accelerometro del Google Glass, quindi è in grado di “emulare” piuttosto bene l’ambiente in cui un’app per Google Glass dovrà vivere.

I Glass dal canto loro per il momento girano su Android 4.0.4, quindi non parliamo affatto di un software esotico e sconosciuto.

Ci vorrà ancora qualche settimana, dice Google, che forse ha già tutto pronto ma vuole dare il via alle danze quando qualche sviluppatore avrà già iniziato a creare. Come viene detto sul Google+ di Alain Vonsouvanh, membro del team Google Glass, nelle prossime settimane Mountain View renderà disponibili esempi e tutorial per consentire agli sviluppatori di digerire con calma come dovrebbe funzionare un’app calata nella piena “esperienza Glass”.

  • shares
  • Mail