Nasce l'albo dei fornitori Telecom Italia dedicato alle startup: ecco #WCAP Verified

Working Capital Accelerator non vi lascia soli neppure al termine del programma di accelerazone, perché non si smette mai di crescere e ci sono sempre nuovi ostacoli da superare. A questo scopo nasce WCAP Verified, albo dei fornitori di Telecom Italia creato per agevolare le startup.

Riuscire a “vendersi” bene non è mai stato facile, non solo come approccio ma anche a livello di networking: si conosce la gente giusta per presentare un’idea o un prodotto a una grande azienda?

Cos’è WCAP Verified?


Il piano proposto da Telecom è di rendere la procedura per diventare fornitore Telecom Italia molto più rapida, abbattendo costi e tempistiche, consentendo all’innovazione di portare frutto con la maggiore rapidità possibile. L'azienda, infatti, intende assistere le startup con grande concretezza, e vuole mettere a disposizione un basket ragguardevole. Nelle parole d Marco Patuano, amministratore delegato Telecom Italia:

“Se una delle nostre business unit decide di utilizzare i servizi di una delle startup di Working Capital avrà accesso a un budget dedicato di 100 mila euro”


WCAP Verified è un albo dei fornitori a cui possono accedere tutte le idee che sono risultate vincenti nelle edizioni del programma dal 2009, trovandosi nel novero di chi ha già potuto dimostrare il proprio merito: startup preincubate, incubate e finanziate. Inoltre Telecom selezionerà dal Repository le idee che risultano particolarmente interessanti, in questo caso proprio nell’ottica di business opportunities interne.

Ovviamente saranno presi in considerazione anche i progetti presentati durante il programma 2013!

Telecom Italia quindi dimostra di credere molto nei propri investimenti, scommettendo sul futuro dell’innovazione italiana e sul grande legame tra startup e territorio.

Il programma Working Capital Accelerator



Telecom Italia ha creato il programma #WCAP per creare una proficua sinergia tra l'imprenditoria tecnologica e la propria visione del business, che guarda concretamente al futuro.

Uno dei cardini dell’edizione 2013 del programma è, come già detto, la presenza fisica sul territorio. Ci sono tre poli: Milano, Roma e Catania, e in anteprima possiamo svelare che si aggiungeranno altre due città, una al Nord e l’altra al Sud.

Il programma quest’anno si è evoluto ulteriormente, inserendo le startup ammesse a Working Capital a un Repository creato in collaborazione con Kauffman Society e pensato apposta per rendere le idee facilmente disponibili alla consultazione degli investitori italiani e internazionali.

Iniziativa realizzata in collaborazione con Telecom Italia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO