Tablet? "Spariranno entro cinque anni", parola di BlackBerry

Il CEO di BlackBerry ne è convinto: i tablet spariranno entro i prossimi cinque anni

Tablet BlackBerry

I tablet spariranno entro i prossimi cinque anni? Non è la pazzia partorita da un gruppo di inesperti, ma un'analisi, non molto motivata a dire il vero, dal CEO di BlackBerry, Thorsten Heins; secondo l'esperto, infatti, le tavolette non riusciranno più a catturare l'attenzione dell'utenza nel giro di un lustro. L'ipotesi non potrà che sembrarvi azzardata, se considerate quanto è emerso sin dalla fine del 2012: le analisi di mercato hanno sempre dato per vincitore la tavoletta, persino rispetto al Personal Computer, che dovrà spartire con lei il mercato a partire da quest'anno.

Dalla loro parte, infatti, i tablet hanno notevoli pregi, a partire dalla portabilità (ecco perché dimensioni elevate rappresenterebbero senz'altro la caratteristica di eventuali prodotti di nicchia); per non parlare del prezzo: anche se le prestazioni sono di gran lunga inferiori rispetto a quelle dei Personal Computer, le tavolette permettono a un casual user di fare tutto ciò che si vuole; a prezzo decisamente basso, però (non pensate ad Apple, ma Amazon, per esempio).

"Quale ragione per adottare un tablet?"


Questi fattori proprio non hanno convinto, però, il CEO di BlackBerry, dettosi convinto, senza avere timore di commettere un grosso errore di valutazione, che "tra cinque anni non credo che ci sarà una buona ragione per adottare un tablet, non più".

Condivisibile o meno, questa ipotesi fa luce su un'altra (non)possibilità: non vedremo mai un tablet prodotto da BlackBerry.

Via | Bloomberg

  • shares
  • Mail