Google Glass, caratteristiche rese note, API disponibile e MyGlass app nel Play Store

Google pubblica le caratteristiche della prima generazione di Google Glass, assieme alla API per gli sviluppatori interessati a preparare nuove app ed il "companion software" per utilzzare gli occhiali chiamato MyGlass.

Google ha annunciato ufficialmente le specifiche dell’Explorer Edition di Google Glass, ma ha anche rilasciato l’API per gli sviluppatori e l’app per usarli, MyGlass, pubblicata durante la notte sul Play Store.

Google Glass, gli occhiali AR di Google



I Google Glass sono piuttosto potenti per essere degli oggetti così piccoli, ma non usano nessuna tecnologia fantascientifica, nulla che non abbiamo mai visto prima insomma, se si esclude il fatto che è tutto assemblato come un paio di occhiali per la realtà aumentata. Quello che farà la differenza sarà l’ecosistema software che li sosterrà: se sarà abbastanza vitale, ci troveremo di fronte ad una piccola rivoluzione, su questo non si scampa.

Sono particolarmente interessanti alcune scelte progettuali:

  • L’audio a trasduttore di conduzione ossea (che si sente anche in presenza di rumore di fondo ma fa scherzi in modalità stereo)

  • La connessione wi-fi è 802.11B/G ed è lenta ma risparmia energia e richiede un processore più modesto

  • La videocamera è 5MP, ma registra video a 720p. Sono particolarmente curioso di scoprire come si comporta in condizioni di luce non ottimali

  • Il display dovrebbe dare l’impressione di un monitor da 25” a 2,40m di distanza. Provate ad immaginare che impressione darà!

  • Lo spazio interno è da tablet economico, con 12GB di spazio sfruttabile. Il fatto che sia in un paio di occhiali lo rende buono, ma lo stesso non eccezionale

  • La batteria dura un’intera giornata
  • Adesso vediamo la scheda con le caratteristiche fornite da Google.

    Google Glass, le caratteristiche




    • Fusto: adattabile e regolabile per ogni taglia. Ci sono tre diverse taglie di naselli intercambiabili
    • Display: un piccolo dispositivo ad alta risoluzione che di fatto si comporta come se fosse un monitor da 25” a 2,4m di distanza.
    • Videocamera: foto 5MP, video 720p
    • Sistema Audio: trasduttore di conduzione ossea
    • Connettività: WiFi - 802.11b/g, Bluetooth
    • Spazio di archiviazione: 16GB flash, di cui 12GB utilizzabili
    • Batteria: “un giorno di uso tipico”. Funzioni come Hangout e video possono ridurre sensibilmente la durata
    • Caricabatterie: connesso tramite microUSB, il caricabatterie specifico fornito da Google deve essere usato esclusivamente con i Google Glass per evitare danni
    • Compatibilità con Android: i Google Glass sono compatibili con tutti i telefoni Bluetooth, ma l’app MyGlass richiede Android ICS 4.0.3 o superiore.



    API e documentazione disponibili



    Avevamo già qualche idea

    su quello di cui sarebbe stata capace l’API, ma adesso è stata resa disponibile assieme ad una documentazione estensiva e persino degli esempi di codice. I servizi per gli occhiali sono stati battezzati Glassware.

    L’interfaccia è ancora piuttosto grezza, ma consente di sfruttare le informazioni raccolte dai Google Glass, in particolare se lo usiamo con un GPS.

    MyGlass, l’app per i Google Glass

    galleria Google Glass per gli sviluppatori
    galleria Google Glass per gli sviluppatori
    galleria Google Glass per gli sviluppatori
    galleria Google Glass per gli sviluppatori
    galleria Google Glass per gli sviluppatori
    galleria Google Glass per gli sviluppatori
    galleria Google Glass per gli sviluppatori


    Ho raccolto degli screenshot di MyGlass, l’app usata per sfruttare a dovere i Google Glass. Se avete Ice Cream Sandwich sul vostro device Android, potete scaricarla anche voi, ma Google vi avvisa da subito:

    “Se non avete i Glass, scaricare questo software è una perdita di tempo. Scusateci”.


    La prima cosa che succede una volta scaricata MyGlass è il setup dei Google Glass - senza gli occhiali, non supererete neppure questo punto, ma ce lo aspettavamo. Secondo quello che siamo riusciti a capire, per il momento l’app funziona solo con gli smartphone e non con i tablet, il che è un grosso mistero.

    galleria Google Glass per gli sviluppatori
    galleria Google Glass per gli sviluppatorigalleria Google Glass per gli sviluppatori

    Se per caso aveste dei Google Glass, comunque, potreste lo stesso fare il setup senza questa app. C’è infatti un sito apposito che si occupa di accoppiare questo gadget con il nostro account di Google. La GUI è straordinariamente simile a quella della app.

    Via | 9to5 Google | AndroidPolice

    • shares
    • Mail