Facebook Home su tutti gli smartphone e tablet, ecco come fare

Ecco la guida per istallare Facebook Home su smartphone e tablet non abilitati.

Facebook Home su tablet

Facebook Home

è disponibile da ieri sul Play Store per quella manciata di smartphone compatibili e l'HTC First, ma solo nelle regioni abilitate. L'Italia? Da noi Facebook Home è ancora inaccessibile, anche se abbiamo uno degli smartphone approvato. C'è un modo però per testare l'app in qualsiasi regione e su qualsiasi dispositivo Android, e passa per un simpatico hacking creato da Paul O'Brien, il fondatore di MoDaCo che aveva già distribuito la beta della settimana scorsa.

Facebook Home su tutti gli smartphone e tablet? Pare proprio di sì, e per la stragrande maggioranza dei dispositivi è un'operazione alla portata di tutti. Non bisognerà far altro che rimuovere (se già presenti) e poi scaricare i tre componenti di Facebook Home in formato APK, assicurandoci di aver configurato il dispositivo per l'istallazione di apps al di fuori del market e di essere muniti di un installer di APK.

Ecco i componenti da scaricare

Ecco i link dei tre componenti, patchati da MoDaCo:

Fatto ciò basterà andare tra i Settings di Facebook e attivare Facebook Home. Fatto: Home è pronto all'uso.

La procedura è ancora più semplice sugli smartphone compatibili

Se avete uno dei cinque smartphone compatibili (e cioè HTC One X e X+, HTC One
Samsung Galaxy S III, Samsung Galaxy S 4, Samsung Galaxy Note II) la procedura è un po' più semplice. Limitatevi a scaricare la Home app personalizzata, mentre gli altri due componenti andranno bene anche nella loro versione scaricabile dal Play Store, unica condizione è che siano aggiornati all'ultima release.

C'è un "ma"

C'è qualche cavillo, tuttavia. Se siete in possesso di uno smartphone o tablet con una delle due apps preistallate (Facebook o Messenger), per aggiornarle con le versioni patchate sarà necessario ricorrere al root, una procedura più complessa che probabilmente scoraggerà i meno esperti.

L'altro cavillo riguarda la non perfetta funzionalità di questa versione hackata, che al momento sembra fare i capricci quando si tratta di mandare SMS dall'app di messaggistica integrata. Ma dopotutto, chi è che manda ancora SMS?

Come al solito, trattandosi di apps modificate e non supportate, fate i dovuti backup di sistema dei dati importanti nel caso che qualcosa andasse storto. In bocca al lupo.

Via | MoDaCo | TechCrunch (foto)

  • shares
  • Mail