3 Italia e Telecom Italia, fusione tra le due aziende in vista?

Telecom Italia ha fatto un bel balzo in borsa oggi, ed il motivo è presto detto: sono state confermate le voci dei contatti con 3 Italia, allo scopo preliminare di studiare la possibile integrazione tra le due aziende.

Telecom Italia ha rilasciato una dichiarazione tenendosi sul vago e non volendo addentrarsi troppo in profondità su quali siano i suoi intenti o i dettagli di un’operazione che potrebbe rivelarsi decisamente epocale.

Sondare l’umore di Tre Italia


“Lo stato assolutamente embrionale e preliminare dei contatti impedisce alla società di commentare ulteriormente la notizia”


Si tratta quindi di un momento troppo delicato per calcare la mano con eccessiva fiducia su termini come fusione ed integrazione - Soprattutto se andiamo a vedere come stanno oscillando le borse europee e se prendiamo in considerazione il debito di Telecom Italia.

L’idea di una fusione con Tre Italia sarà presa in considerazione dal consiglio di amministrazione nella riunione dell’11 aprile, tra pochi giorni.

La nota della società è stata comunque scritta a seguito di una richiesta diretta della Consob. Considerato che gli analisti si sentono piuttosto divisi sull’effettiva fiducia da accordare a Telecom Italia, ogni notizia può generare delle fibrillazioni dei suoi titoli.

Le conseguenze della fusione



Difficile prevedere che impatto avrebbe sul mercato a breve o lungo termine una fusione tra 3 Italia e Telecom Italia.

C’è la possibilità che Telecom Italia non si fonda, ma direttamente acquisti H3G, che oggi è il quarto operatore italiano con il 10,3% di mercato.

Il valore di Tre Italia è stato calcolato attorno ad 1,5 miliardi di euro, e non è detto che le altre aziende del settore non decidano di entrare in lizza contro Telecom Italia.

Via | Sole 24 Ore

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: