iRadio, Apple insiste per l'uscita in estate (anche fuori dagli Stati Uniti)

iRadio Apple

La roadmap Apple inizia ad essere più chiara: iRadio potrebbe fare il suo debutto anche al di fuori degli Stati Uniti in estate; il servizio di musica in streaming, infatti, è uno tra i principali obiettivi del gigante di Cupertino, che nell'ultimo periodo - secondo alcune voci di corridoio - ha triplicato le energie affinché tutto vada per il verso giusto.La Grande Mela sta facendo pressione sulle etichette discografiche, affinché gli accordi vengano chiusi il più presto possibile e il lancio del servizio avvenga nel migliore dei modi possibili: maggiori saranno le firme, insomma, maggiori saranno le sorprese per gli utenti, che di conseguenza si affezioneranno alla nuova proposta: la concorrenza con Spotify e tutto il resto dei protagonisti del mercato, perciò, sarà sfrenata.

A dare i maggiori problemi alla Mela Morsicata sarebbe soprattutto Sony Music Group, che avrebbe avanzato delle clausole troppo stringenti. Ottima, invece, la reazione di Warner Music e Universal Music Group, con le quali i contratti potrebbero essere siglati persino entro la fine della prossima settimana.

In occasione degli accordi, Apple avrebbe spiegato alle parti l'intenzione di lanciare iRadio in estate, non soltanto negli Stati Uniti, ma anche in dodici nazioni, tra le quali spiccano Francia, Germania, Australia, Giappone e Regno Unito. Il nome dell'Italia non è stato fatto, ma dubitiamo che la nostra Penisola sarà esclusa dal novero dei fortunati.

Lo si spera, almeno.

Via | Cnet

  • shares
  • Mail