RealPlayer riemerge dalla tomba: ora è un player multimediale per Android

Scritto da: -

Prima ancora che l’MP3 uscisse dal suo iniziale alone d’illegalità, l’audio sul web a cavallo tra i 90s e i primi anni duemila era dominato dal formati RealAudio e RealVideo di RealNetworks. Spesso sinonimo di cattiva qualità audio — anche se era spesso colpa dello streaming sui nostri vecchi modem — e di un software troppo invasivo, i formati RealMedia finiscono pian piano nel dimenticatoio, fino a scomparire completamente dalla rete.

RealPlayer oggi torna al centro dell’attenzione con un’app Android per smartphone e tablet, mirata a svolgere le funzioni di centro multimediale a 360 gradi per la gestione della libreria di musica, video e foto. Abbiamo avuto modo di fare un test veloce su un Galaxy Nexus ma l’impressione è che il periodo di beta non sia stato sufficientemente approfondito per limare le imperfezioni del software. L’articolo continua dopo la pausa.

La scansione iniziale dei media sul dispositivo non è delle più rapide e anche lo scrolling della libreria è farraginoso e lontano dalla fluidità di software analoghi. Praticamente nulle le opzioni di configurazioni dell’app, che non consentono nemmeno di risolvere un pessimo bug che ordina in ordine alfabetico i brani contenuti negli album, ignorando la numerazione originaria.

Sembra assente anche la possibilità di riproduzione gapless dell’audio (l’ordinamento caotico dei brani non aiuta a rendersene conto), rendendo praticamente nulli i vantaggi rispetto a Google Play Music. Il player stock di Google risulta infatti più veloce, completo e versatile sotto ogni punto di vista, con l’esclusione della riproduzione video e di foto che non è proprio presente. L’interfaccia grafica è forse uno dei pochi punti a favore di questo player, che risulta più gradevole di alcuni lettori multimediali preistallati sui dispositivi o disponibili sul market a costo zero.

L’app è disponibile già da ieri gratuitamente su Google Play, con la possibilità di passare a una versione premium da 4,99$ che oltre a togliere i fastidiosi banner pubblicitari aggiunge funzioni utili come l’equalizzatore e l’editor di metadata e riconoscimento musicale.

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 2 voti.