Acer minaccia Microsoft: "Surface potrebbe costringerci a trovare alternative"

Microsoft SurfaceNon erano preoccupazione eccessive quelle espresse da Microsoft sul documento per la SEC (l'equivalente della nostra Consob), pubblicato in rete qualche settimana fa. I tablet della serie Surface realizzati in casa dall'azienda di Redmond non sono ancora arrivati sul mercato, ma alcuni partner storici di Microsoft già iniziano a mostrare quello che sembra il principio di rottura di una solida alleanza che durava decenni, esattamente come previsto dall'azienda.

Acer aveva già espresso i suoi dubbi poco dopo il lancio a sorpresa del tablet, ma ora torna a ribadirlo nelle parole del presidente JT Wang riportate dal Financial Times, che considera il lancio del Surface un evento negativo sull'ecosistema globale, consigliando a Microsoft di riconsiderare i suoi piani finchè c'è tempo:

"Abbiamo detto [a Microsoft] di rifletterci meglio e prendere una seconda decisione. [Il Surface] creerà un grosso impatto negativo sull'ecosistema e altri marchi potrebbero reagire in modo negativo. Non è un settore in cui avete esperienza quindi per favore pensateci una seconda volta."

Continua dopo la pausa.

Campbell Kann, boss per le operazioni globali PC di Acer, la pensa alla stessa maniera e sempre sul Financial Times ha dichiarato che una competizione nel settore hardware con Microsoft avrebbe un impatto particolarmente negativo:

"Se Microsoft si dedicherà al settore hardware, cosa dovremmo fare noi? Dovremmo fare ancora affidamento su Microsoft o cercare altre alternative?".

Alternative che a dire la verità, nel mondo degli OS per PC e notebook non ce ne sono. Una situazione spiacevole con cui Acer e tutti gli altri grandi marchi del settore dovranno fare i conti e affrontarla con prodotti almeno all'altezza di quello offerto da Microsoft. A nostro avviso, una missione non così impossibile.

Via | Ubergizmo | Finalcial Times

Vota l'articolo:
3.33 su 5.00 basato su 6 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO