La libellula-spia della CIA: il video del prototipo dagli anni '70

Scritto da: -

Un insetto-spia capace di volare, atterrare e catturare suoni da un determinato ambiente inaccessibile non è più considerato qualcosa di particolarmente futuristico nei giorni nostri. Eppure la CIA aveva già sondato questa possibilità nei lontani anni ‘70, nel mezzo del conflitto in Vietnam e in piena Guerra Fredda, con un prototipo semi-funzionante di “insettocottero” meccanico alimentato a… combustibile.

I dettagli arrivano da un mini documentario da poco più di un minuto, pubblicato nei giorni scorsi dalla CIA sul suo canale YouTube ufficiale. Il breve video racconta che il progetto iniziale prevedeva un design a forma di calabrone, ma che è divenuto poi una libellula per ragioni di efficienza e stabilità. Il prototipo fu assemblato da un orologiaio, comprendeva un piccolo motore a gas e un sistema di guida laser, che fungeva anche come trasmissione per il segnale audio catturato.

Il progetto non si rivelò un gran successo a causa dei venti laterali che consentivano un volo stabile solo per qualche centinaia di metri. Oltre all’insettocottero la CIA ci racconta anche la breve storia di Charlie, un pesce gatto robotico (!?) realizzato negli anni ‘90, progettato per raccogliere campioni d’acqua senza farsi notare. Il video è subito dopo l’interruzione.

Via | Gizmodo

Vota l'articolo:
3.71 su 5.00 basato su 7 voti.