Intel al lavoro con Google per convertire Android 4.1 Jelly Bean su Atom

Scritto da: -

Android 4.1 Jelly BeanNonostante sia passato più di anno dalla presentazione dei prototipi Android basati su Atom e diversi mesi dalla commercializzazione dei primi (ma pochissimi) modelli di smartphone con Medfield, Intel si trova ancora ben lontano dall’aver reso i suoi chip una base diffusa per il popolarissimo OS mobile di Google.

Tuttavia nella giornata di ieri una portavoce di Intel ha chiarito che l’azienda non ha affatto abbandonato il progetto e “sta continuando a lavorare fianco a fianco con Google per abilitare versioni future, compreso Jelly Bean, sulla famiglia di processori a basso consumo Atom”.

La scarsa diffusione del robottino verde (che è importante specificare che nasce per l’architettura ARM) sui sistemi Atom x86 è dovuto a diversi fattori. Uno di questi è sicuramente un debutto sulla scena troppo tardivo di un SoC pensato in modo specifico per smartphone e tablet (ovvero la piattaforma Medfield), ma anche l’impossibilità ad accedere al classico market di applicazioni è un ostacolo non da poco, che costringe a laboriose soluzioni software, che complica e rende molto più macchinosa l’implementazione da parte dei produttori.

Se il futuro di Android su Atom appare denso di ostacoli, dall’altro lato della barricata l’arrivo di Windows 8 in autunno garantirà invece per Intel una diffusione ben più stabile e radicata nell’ambito tablet, grazie ai recenti accordi che porteranno almeno 20 nuovi tablet col nuovo sistema operativo Microsoft sul mercato entro la fine dell’anno.

Via | PCWorld

Vota l'articolo:
3.17 su 5.00 basato su 6 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Gadgetblog.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.