Amazon pensiona i Dash Button

Amazon ha deciso di ritirare dal mercato i Dash Button oggi resi obsoleti dalle soluzioni per le Smart Home.

Dash Button

I Dash Button sono stati ufficialmente ritirati da Amazon. Chi li volesse acquistarli non potrà più farlo. Trattasi dei famosi pulsanti fisici connessi che permettevano di acquistare in un click beni di largo consumo senza dover passare per i PC. Ampiamente configurabili, potevano essere associati a prodotti come pannolini, detersivi ed altro. Quando mancava qualcosa in casa, bastava un click sul pulsante e l'ordine partiva automaticamente.

Ma il loro grande successo è stato anche la loro "rovina". Anche grazie alla loro diffusione, le persone si sono adattate ad utilizzare soluzione per le Smart Home oggi sempre più presenti nelle case. Questo significa che nelle abitazioni hanno trovato posto prodotti connessi in grado di permettere alle persone di ordinare rapidamente alcune tipologie di beni. Per esempio, ci sono stampanti che ordinano l'inchiostro una volta terminato e ci sono lavatrici che fanno la stessa cosa con il detersivo.

Anche la stessa Amazon ha fatto passi in avanti ed ha offerto il suo assistente vocale Alexa che permette di effettuare acquisti rapidi con il solo ausilio della voce. I Dash Button sono oggi diventati obsoleti e non più necessari.

Il loro pensionamento, però, non influirà sui modelli già venduti. Gli utenti potranno continuare ad utilizzarli anche in futuro senza particolari pensieri.

Questa decisione porterà anche ad una conseguenza positiva sul piano legale. I Dash Button erano finiti sotto inchiesta in Germania per via dell'impossibilità data ai consumatori di poter visionare il prezzo del bene prima dell'acquisto.

In Italia i Dash Button costavano 4,99 euro l'uno.

  • shares
  • +1
  • Mail