Surface Pro 6 non si spezza

Il Surface Pro 6 supera il test di piegatura JerryRigEverything rivelando, però, una certa fragilità del display.

Surface Pro 6

Il nuovo Surface Pro 6 di Microsoft è riuscito a superare l'ostico test di piegatura di JerryRigEverything evidenziando, così, una buona resistenza della scocca in magnesio. Il 2-in-1 del gigante del software, dunque, si piega ma non si spezza. Tuttavia, i test hanno mostrato anche alcune fragilità di questo dispositivo ed in particolare quella del display che tende a rompersi a seguito di una pressione inflitta da graffi di Livello 7. Lo schermo del computer, dunque, si dimostra non particolarmente resistente e vista la natura votata alla mobilità di questo dispositivo, questa "debolezza" potrebbe risultare problematica visto che le persone possono portare il Surface Pro 6 in borsa a contatto con chiavi ed oggetti appuntiti di vario genere.

Il Surface Pro 6, comunque, ha saputo superare brillantemente la prova dell'accendino ed ha sempre continuato a funzionare dopo ogni "maltrattamento". In ogni caso, trattasi di test estremi e quindi le eventuali "debolezze" deve essere viste come situazioni limite non sempre riproducibili nella vita reale.

Il nuovo 2-in-1 di Microsoft, complessivamente, ha saputo comportarsi abbastanza bene, segno che la casa di Redmond ha saputo progettarlo nei migliori dei modi. Si ricorda che questo dispositivo dispone di un display da 12,3 pollici con risoluzione 2736 x 1824 pixel. Come processori, gli utenti possono optare tra CPU Intel Core i5 e i7 di ottava generazione. La RAM può arrivare sino a 16 GB. Il sistema operativo, ovviamente, è Windows 10.

Il Microsoft Surface Pro 6 non è ancora disponibile in Italia ma la casa di Redmond ha fatto già sapere che la commercializzazione partirà all'inizio del 2019.

  • shares
  • Mail